Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 22 Maggio - ore 18.00

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Quell'incrocio pericoloso da sempre, fate qualcosa"

Dove Via Nino Bixio sfocia in Corso Cavour, un innesto a raso che anche pochi giorni fa è stato protagonista di un sinistro tra un bus e un'auto. "Segnaletica e dissuasori per evitare un fatto grave".

l'appello di un residente
"Quell'incrocio pericoloso da sempre, fate qualcosa"

La Spezia - E' un incrocio a raso come ce ne sono decine nella città dal reticolato sabaudo. Un perfetto angolo retto tra Corso Cavour e i suoi affluenti, ma quello di Via Nino Bixio, che lascia Piazza Saint Bon alle spalle in direzione Duca degli Abruzzi, è da sempre tra i più infidi della città. Vuoi l'abitudine di frenare lungo per vedere oltre, vuoi che a volte questa diventa una necessità perché c'è chi lascia la macchina dove non dovrebbe impedendo la visuale. Mettici un po' di disattenzione, e allora l'incidente diventa una brutta tradizione da quelle parti. Lo sa bene il signor Luigi. "Sono più di dieci anni che vivo qui proprio all'incrocio e ho visto decine di indicenti, tanto da perdere il conto - racconta - Quello dell'autobus successo pochi giorni fa non è il primo e ne sarà per sfortuna neanche l'ultimo".

Pur in una provincia relativamente meno "incidentata" del resto della Liguria, incroci come quello sono da bollino rosso. Lo Spezzino, che vanta un parco circolante di circa 184mila veicoli, nel 2017 ha messo a referto, dice Istat, 880 incidenti, con 9 morti e 1.215 feriti. "Servirebbe una migliore segnalazione di quel punto - chiede il residente - Luci segnaletiche per le ore serali e rallentatori per dissuadere i più sportivi. Vista la vicinanza delle belle giornate, dove a qualsiasi ora ci sono macchine e moto che sfrecciano, è ora il momento di pensarci. Ccosa aspettiamo, l'incidente grave?".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News