Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 21 Agosto - ore 00.20

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"Peracchini fermi lo Spezia Fest", il Coisp teme un "processo sommario"

Venerdì Ilaria Cucchi e Guido Mogherini ospiti degli ultras per un dibattito sul reato di tortura. Il sindacato di polizia chiama in causa il nuovo sindaco: "Vogliamo un vero contradditorio".

`Peracchini fermi lo Spezia Fest`, il Coisp teme un `processo sommario`

La Spezia - “Abbiamo appreso che venerdì prossimo presso l’area comunale denominata Centro Allende alla Spezia alcuni pseudo tifosi della squadra locale di calcio hanno organizzato un dibattito univoco sul tema del reato di tortura da parte delle forze dell’ordine. A questo dibattito parteciperanno illustri ospiti del calibro di Ilaria Cucchi e Guido Magherini che, come ben sappiamo, spesso hanno chiaramente additato negativamente l’intera categoria. Noi abbiamo sempre sostenuto con forza che chi ha sbagliato, chiunque esso sia, è giusto che paghi, ma siamo anche fermamente convinti che le sentenze vadano rispettate e che nuove leggi non vadano create ed approvate guidati semplicemente dai sentimenti prodotti dalla pancia. Leggi così importanti e delicate vanno ragionate e ben valutate per evitare ingessature o, peggio ancora, paralisi del comparto sicurezza, come a nostro avviso si rischierebbe di avere con il nuovo reato di tortura così come fino ad oggi concepito e valutato nelle Camere politiche”. Mette le mani avanti Matteo Bianchi, segretario regionale del sindacato autonomo di Polizia COISP sull'appuntamento che venerdì sera sarà ospitato alla Spezia. Gli pseudo tifosi a cui si riferisce sono quelli della Curva Ferrovia, cuore del tifo per la squadra locale di calcio, ovvero lo Spezia.
Gli ultras organizzano ogni anno lo Spezia Fest al Centro Allende, che quest'anno aprirà con una serata dibattito incentrata sul reato di tortura, al centro di una legge in fase di approvazione. Per Bianchi tutto questo potrebbe tramutarsi in un processo sommario alla polizia tutta. "Conosciamo molto bene le vicende, con tutto quello che ne è conseguito, Cucchi e Mogherini; vicende le quali, ovviamente, non ci permettiamo di commentare, ma ribadiamo con fermezza che non possiamo accettare racconti di parte o peggio ancora testi di legge raccontati anche solo sommariamente da chi inevitabilmente ha, per tutta una serie di buoni motivi, gravi pregiudizi verso le forze dell’ordine".

Il sindacato di polizia non esita a chiamare subito in causa il nuovo sindaco Pierluigi Peracchini, non ancora insediato, e la "neo giunta", neanche annunciata, per chiedere di fermare la manifestazione in caso non sia ospitato anche un proprio rappresentante. "Il Coisp, a scanso di equivoci, non è contrario che si dibatta approfonditamente sul reato di tortura, è ovvio però che in un dibattito così delicato ed importante vi deve anche essere spazio, e noi ci rendiamo fin da subito disponibili in tal senso, per l’altra voce della campana e cioè quella che va a spiegare ai cittadini che la legge sul reato di tortura, così come è concepita, può seriamente diventare un’arma a doppio taglio che potrebbe bloccare la sicurezza perché troppo pericolosa per chi quotidianamente opera su strada.
Noi ci auspichiamo che se non vi sarà un vero confronto su questo tema così delicato, la neo giunta comunale, che si è sempre espressa a favore dell’operato delle forze dell’ordine, blocchi questo evento, considerato i locali dove lo stesso verrà tenuto, poiché lo stesso diventerebbe solamente un processo sommario alla polizia di stato ed alle forze dell’ordine tutte. I processi lasciamoli realizzare nelle aule giudiziarie e non su un palco di un evento che, senza un vero contraddittorio, ribadiamo che a nostro avviso sembra solamente l’ennesima occasione pregiudizievole in cui accusare e condannare a prescindere gli uomini e le donne in divisa che quotidianamente scendono in strada per garantire ai cittadini la sicurezza ed il rispetto delle leggi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure