Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 26 Marzo - ore 23.40

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Per 300 parcheggi potremmo rinunciare a un pezzo di mercato"

In commissione si torna a parlare di Piazza Cavour. Prosegue il confronto e le paure dei commercianti non si placano.

affamati di posteggi
"Per 300 parcheggi potremmo rinunciare a un pezzo di mercato"

La Spezia - Sono pronti a rinunciare a un "pezzo" di Piazza Cavour per avere più parcheggi. Il centro e la piazza ne hanno bisogno e ne servirebbero fino a 300. E' la proposta avanzata nella nuova fase interlocutoria relativa alla ristrutturazione dell'area discussa questa sera in Comissione a Palazzo civico.
E il dibattito è sempre caldo quando si tratta di mettere mano a presidi dove si parla spesso di percorsi condivisi che devono mettere tutti d'accordo. Lo sanno bene in Comune e i commissari consiglieri che questa sera hanno incontrato gli operatori del Civ mac e altri lavoratori di Piazza Cavour. Anche se un progetto definitivo ancora non c'è la paura è che i tempi e i costi diventino insostenibili per gli operatori già messi a dura prova dalla crisi.
Che la piazza abbia bisogno di una "sistemata" è abbastanza condiviso ma quello che potrebbe succedere nel mezzo (dall'affidamento dei lavori, alla chiusura nei "box" e le tempistiche) per molti operatori segnerebbe la fine di un presidio fondamentale per la città.

A sottolineare i timori della piazza è stata anche Rosy Brancaleone del Civ Mac e storica operatrice della Piazza che nel corso della sua esposizione si è anche commossa. "Il Civ è in linea con quanto detto da Rete imprese e considera un'opportunità preziosa usufruire dello stanziamento per interventi di riqualificazione sulla nostra piazza".
Nel corso del suo intervento Brancaleone ha poi aggiunto: "Gli operatori del mercato come moltissime altre aziende stanno sopravvivendo a un lungo periodo di crisi del commercio ed è per questo che hanno paura che i costi da affrontare. Le tempistiche sono fondamentali e non vogliamo ritrovarci, come in passato, con cronoprogrammi che non vengono rispettati. Diciamo che possiamo realizzare qualunque progetto ma se nella base non affrontiamo il tema della sosta a poco servirà ristrutturare la piazza".

"Se avessimo la certezza di ottenere - ha spiegato Giuseppe Iadarola, amministratore Civ Mac e con-titolare dell'antistante negozio di frutta e verdura - 300 posti auto in più allora varrebbe la pena sobbarcarsi i rischi anche a rinunciare a una porzione di superficie della piazza".
Tra gli operatori ha preso parola anche Bryan Herdocia che ha aggiunto: "Piazza Cavour deve diventare turistica e serve unità. Per la proposta di inserire i parcheggi mi farò portavoce con gli altri colleghi. Dobbiamo riportare il baricentro del business economico in centro in città, per farlo è essenziale che piazza Cavour torni ad essere il cuore pulsante del commercio cittadino. Quindi oltre alle cose che ho già indicato prima (marketing, merchadisig, ruolo direttore ecc), sarà importante e fondamentale creare anche un parcheggio, con almeno 300 posti auto a rotazione, destinati alla clientela del mercato e dei negozi del centro storico.
Condivido in pieno la proposta di costruire un parcheggio interrato in piazza Cavour. Infatti sono almeno vent'anni ,che insisto su questa soluzione, spostando il mercato durante la durata dei lavori in piazza Europa.

Potrebbe sembrare una scelta drastica, difficile da digerire per chi come me lavora al mercato, ma noi dobbiamo avere come imprenditori, la capacità di valutare ogni situazione, sotto l'aspetto del business. Infatti molto spesso i nostri clienti, si lamentano perchè fanno fatica a venire al mercato.
Noi dobbiamo avere il coraggio di decidere, di agire, di uscire da questa situazione simile ad un malato terminale, consapevole che non ha altre altenartive a disposizione.

Oggi invece siamo davanti ad un bivio, e dobbiamo decidere che strada prendere, quella di arrenderci e lasciare tutto cosi come è, oppure prendere la strada del cambiamento, e tentare tutti insieme il rilancio del nostro mercato.
Tra l'altro sono convinto, che con questo investimento, ci sarà un ritorno di immagine positivo con un buon giro di business, dal momento che la nostra città potrà contare nuovamente sulla sua piazza, i clienti potrànno raggiungere in modo più semplice il mercato, i turisti saranno incuriositi di visitare e di vivere le giornate in una piazza più innovativa, ma sopratutto noi potremmo tornare ad essere i veri protagonisti, migliorando anche le nostre condizioni di lavoro, garantendo un futuro alle nostre attività, che con molta probabilità prenderanno più valore".

Tra i consiglieri emergono domande e approfondimenti. A partire è Baldino che chiede se non basta un restyling e ha fatto appello alla tutela massima dei lavoratori e di non impoverire un settore già in difficoltà. Melley ha chiesto se non è il caso di fare un'analisi commerciale visto che l'ultima fatta risale al '99. Lombardi ha simpatizzato con l'idea del parcheggio. Forcieri invece ha rilanciato sulla fame di parcheggi e sulla possibilità di intraprendere una via più breve.

A rispondere, soprattutto ai commercianti, è stato l'assessore Brogi che ha fatto appello sì al confronto ma ha messo nero su bianco che da parte degli operatori servono idee più chiare: "Non si possono fare le cose a metà - ha detto - non si può avere un box un po' in un modo oppure in un altro. Anche su questo timore della chiusura dei banchi le vostre attività non verranno 'tombate'. Verranno applicate tutte normative, anche igieniche per facilitare la convivenza".
Il percorso su Piazza Cavour è ancora lungo, forse lunghissimo, tant'è che mentre le luci del Palazzo cominciavano a spegnersi in tutti gli uffici la commissione si scioglieva e per riaggiornarsi al 12 marzo quando torneranno i rappresentanti del Civ Mac, l'assessore Piaggi che parlerà in chiave lavori pubblici e lo stesso Brogi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News