Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 23 Febbraio - ore 00.49

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"La trattativa sul laboratorio di analisi Iren coinvolga anche i cittadini"

Acqua benecomune
"La trattativa sul laboratorio di analisi Iren coinvolga anche i cittadini"

La Spezia - Il comitato spezzino Acqua bene comune interviene in merito alle sorti dei laboratori analisi Iren in Via Redipuglia (Città della Spezia ne aveva parlato qui e qui). In una nota il comitato scrive: “  Grazie al nostro intervento pubblico si è acceso un faro su una vicenda che si stava svolgendo nelle “segrete stanze” e IREN è stata costretta a uscire allo scoperto con un comunicato di replica nel quale sostiene che, non di chiusura si tratta, ma di semplice “trasferimento di alcune attività attualmente gestite dal laboratorio della Spezia sul laboratorio di Genova al fine di ottimizzarne l’organizzazione”. Poiché IREN non fa cenno – e come potrebbe? – a problemi di qualità del laboratorio spezzino, le sue intenzioni sono evidentemente solo quelle di risparmiare sui costi di gestione. Ci permettiamo di ricordare che i risparmi in un servizio pubblico dovrebbero essere destinati ad investimenti per il miglioramento del servizio stesso. Ci piacerebbe sapere se Iren ha in mente qualcosa al riguardo. Quali benefici per il servizio idrico spezzino ci si possono attendere dal previsto risparmio creato dall’accorpamento del laboratorio? Vorremmo infatti toglierci il dubbio che i risparmi previsti finiscano in posti sbagliati (per esempio nelle tasche degli azionisti .. e non parliamo certo dei sindaci del nostro territorio che posseggono quote societarie sei volte inferiori rispetto alle banche d’affari internazionali). Inoltre vorremmo anche sapere se Iren ha pagato l’affitto ad Acam per i locali del laboratorio in sua gestione, ma su terreno e proprietà Acam Acque”.

“Come comitato Acqua bene comune - conclude la nota - chiediamo con forza che la questione non sia trattata solo in sede sindacale – con tutto il dovuto rispetto per i lavoratori direttamente coinvolti –, ma sia posta all’attenzione di tutta la comunità provinciale, a partire dai Sindaci nel loro ruolo di Autorità sanitaria locale. Ci aspettiamo che la nostra richiesta sia supportata da tutti coloro che hanno a cuore la salute dei cittadini più che le fortune economiche di Iren”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News