Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 20 Marzo - ore 21.21

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"In sei anni la tariffa dell'acqua aumentata del 65 per cento"

Presidio in Piazza Beverini per la proposta di legge per la ripubblicizzazione del ciclo integrale delle acque e un punto della situazione spezzino. Tortorelli: "Dove sono i finanziamenti annunciati da Iren?"

comitato in piazza
"In sei anni la tariffa dell'acqua aumentata del 65 per cento"

La Spezia - "I rapporti con il Comune e la Provincia sono pessimi". E' la denuncia di Rino Tortorelli di "Acqua bene comune" e "Forum italiano dei movimenti per l'acqua" che oggi pomeriggio era impegnato in un presidio per informare i cittadini sulla proposta di legge "Disposizioni in materia di gestione pubblica e partecipativa del ciclo integrale delle acque".
A margine dell'iniziativa Tortorelli ha fatto anche un punto della situazione dei rapporti con gli enti locali. "Per noi - ha detto - non c'è alcuna trasparenza sui programmi di investimento che ha promesso Iren. Abbiamo chiesto dove sono questi soldi e in quali bilanci. Non c'è traccia. Nel contempo le tariffe continuano ad aumentare del 3-4 per cento. Da una statistica in nostro possesso dal 2007 al 2015 l'acqua è aumentata del 65 per cento. Un dato preoccupante".

In merito al presidio di oggi Tortorelli ha aggiunto: "Oggi siamo qui per sostenere la proposta di legge che sta all'esame della commissione della Camera nella quale stanno recependo i risultati del referendum sull'acqua. In questa normativa vengono inseriti le richieste dei cittadini: la gestione pubblica dell'acqua. Questo significa 'riprendersi' la gestione dai privati che in questi anni hanno guadaganto sul servizio. Siamo qui anche per fare controinformazione e per discostarsi dalla posizione univoca sostenuta dal privato che sostengono per riportare al pubblico l'acqua servono 15miliardi di euro. Un dato non condivisibile perché si tratta del valore complessivo di tutto il patrimonio. In realtà, stando ad una nostra stima, servirebbero 2miliardi che potrebbero essere finanziati dalla Cassa depositi e prestiti".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News