Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 18 Agosto - ore 20.50

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"Il Puc decade, il cemento ringrazia"

Legambiente ricorda la petizione di Change.org: "Abbiamo raccolto 618 firmatari, abbiamo consegnato le firme al Sindaco".

"Il Puc decade, il cemento ringrazia"

La Spezia - "Con la data di oggi il Puc redatto dalla giunta Federici decade a tutti gli effetti e Legambiente esprime il suo profondo dissenso. Queste settimane di rovente dibattito politico non hanno portato alcuna soluzione e nessuna svolta, tanto sperata dai sostenitori del Puc e da chi lo ha giudicato "il male minore" rispetto al ritorno del precedente piano urbanistico". Legambiente, in una nota, rimarca che su Change.org (la piattaforma delle petizioni online) ha raccolto esattamente 618 firme e prontamente consegnate al primo cittadino Peracchini. "E’ una ulteriore dimostrazione che la scelta di far decadere il Puc - scrivono nella nota -, oltre ad essere dannosa, è anche incomprensibile, visti i chiari e convincenti elementi che la nostra associazione ha portato all’attenzione dell’opinione pubblica”.

“Particolarmente grave - si legge ancora nella nota - il fatto che le varianti annunciate dall’ordine del giorno approvato dal consiglio comunale del 18 Dicembre scorso - come supponiamo potrebbero essere i casi di Valdellora e Costa di Murlo - non siano state realizzate nei tempi utili, lasciando aperta la strada alle richieste dei costruttori ed ai loro eventuali ricorsi. Per non parlare del problema che si creerà nelle aree censite a frana dal nuovo Puc e non dal vecchio, che tornerebbe ad essere vigente.”
Il documento di 14 pagine, con il lungo elenco dei nominativi dei cittadini che hanno aderito, è stato formalmente consegnato oggi via Pec al Sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini ed all’Assessore all’Urbanistica Anna Maria Sorrentino.

All'appello di Legambiente si unisce anche Massimo Lombardi di Spezia bene comune che in una nota si appella direttamente ai cittadini definendo "una tragedia per la città" la decadenza del Puc.
"Cari cittadini, mi rivolgo a voi chiedendovi di perdere qualche minuto per leggere le linee di sviluppo del PUC 2017, perché, in questo tempo di fake news, la conoscenza delle fonti è fondamentale - scrive Lombardi -. Dalla lettura di questo documento, si può infatti verificare facilmente che, sebbene non sia il migliore dei PUC possibili, ha sicuramente degli elementi fortemente migliorativi rispetto alla situazione attuale. Sono presenti elementi volti alla salvaguardia del verde e delle colline, vengono posti ostacoli agli abusi nelle periferie, già abbastanza dilaniate dalle precedenti amministrazioni, si prevede una riduzione delle cubature e infine si stabilisce un consumo di suolo pari a 0.Durante le audizioni si è assistito a una serie di attacchi a senso unico contro il piano. In maniera del tutto incomprensibile, sono stati esautorati, in questa fase, i tecnici che hanno redatto il PUC. Basti pensare che è stato ascoltato un dirigente che non ha partecipato alla scrittura del piano ma non si è ritenuto di convocare il professor Aiello dell'Università di Siena che ha fatto uno studio approfondito sui siti franosi.La maggioranza parla di "varianti". Non si fanno varianti il 27 dicembre, non sono ricevibili, il PUC decade automaticamente, una vera e propria tragedia che crea una pericolosa situazione che mette a rischio la sicurezza della nostra città".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News