Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 20 Agosto - ore 17.00

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"Il Colombaio è il nostro laboratorio d'integrazione"

Un centinaio di residenti contro l'ipotesi di vendita del parco. "I ragazzi dominicani ci giocano a baseball, i migranti del centro Caritas a calcio", dicono. "Abbiamo lottato anni per averlo".

Parlano gli abitanti
"Il Colombaio è il nostro laboratorio d'integrazione"

La Spezia - Con l'apertura della pista ciclabile sul tracciato di quella che nell'Ottocento era la ferrovia che portava i materiali dentro la base navale, i due quartieri si sono trovati improvvisamente uniti. A piedi sono cinque minuti da Pegazzano a Fabiano Basso oggi, e le abitudini dei residenti si sono andate assimilando negli anni. Il presidio per opporsi all'ipotesi di vendita del Parco del Colombaio e dell'ex scuola "De Ghisi" ne da una dimostrazione plastica.
"Ma certo che è una valvola di sfogo importante, per noi e per loro", dice Carlo Raffaelli. E' uno dei cittadini, circa un centinaio, che è intervenuto nella zona dei giochi per i bambini a poche ore dal voto del consiglio comunale che ne deciderà il destino. "E' un polmone verde per entrambi i quartieri, sarebbe davvero un peccato venderlo - sottolinea - Anche se non ci venisse costruito nulla, la cessione rischierebbe di mettere in crisi le abitudini di tanti residenti. Il mio timore? Che ci facciano un resort privato magari. A due passi da Porto Venere, la zona è appetibile. E i bambini dove andrebero a giocare?".

"Io mi ricordo per quanti anni abbiamo chiesto di avere qualcosa - interviene Giovanni Conti - Perché prima qua non c'era nulla. Oggi ci vengono a fare sport o a passeggiare le mamme con i bambini". Sono circa 5mila gli abitanti di Pegazzano, più quelle decine di ospiti del centro Caritas che ospita i migranti in arrivo lungo le tratte del Mediterraneo. "E' diventato un luogo di integrazione sa - riprende il filo Raffaelli - La domenica vengono i ragazzi dominicani a giocare a baseball nel prato vicino alle mura. Su al campo di calcio venivano i migranti della Cittadella della Pace, ma adesso c'è chi ci porta il cane a fare i bisogni e non pulisce e quindi viene utilizzato di meno".
E dire che lo sgambatoio per i cani è a un passo, il primo della città e tuttora decisamente il più attraente. Il traffico di Viale Fieschi è a due passi, ma qua non arriva. "E' qualcosa che ci contraddistingue come quartiere - sottolinea Giuliana Conti che il suo cane invece lo tiene in braccio - Gli unici problemi ci sono quando gioca lo Spezia in casa che ce lo chiudono, ma è una volta ogni due settimane. Veniteci qua d'estate, è pieno di gente che passeggia e che prende il fresco. E noi dove andiamo se lo vendono?".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










Ecco lo Spezia 2018/19, che campionato farà?


































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News