Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 30 Settembre - ore 16.10

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Estendere il rinvio delle scuole a tutta la provincia"

Il segretario Cgil Lara Ghiglione: "La salute viene al primo posto, così la mettiamo a rischio".

"Spostamenti tra comuni"
"Estendere il rinvio delle scuole a tutta la provincia"

La Spezia - “Rimandare l'apertura delle scuole solo nel comune della Spezia è una decisione assurda, va estesa a tutta la provincia.” Lo chiede Lara Ghiglione, segretario generale della Cgil spezzina. “L'impatto sul trasporto pubblico locale - prosegue - sarà comunque massiccio, ci sono migliaia di studenti e di insegnanti che si spostano tra diversi comuni; pensiamo solo a bacini di richiamo come Sarzana e la Val di Magra. A questo aggiungiamo gli spostamenti dei lavoratori. Ci chiediamo quale sia la ratio di una simile decisione. Come se il virus non circolasse oltre i confini previsti dall'ordinanza. Sul fronte scolastico, scontiamo ancora personale insufficiente, docenti supplenti che non sono ancora stati nominati, organico Covid aggiuntivo insufficiente, lavori di edilizia scolastica, anche piccoli, in fortissimo ritardo e l’80% dei docenti di sostegno non è ancora stato individuato".

"Le attività di screening sanitario - conclude Ghigline - non sono ancora state concluse e non è prevista alcuna procedura per testare e proteggere i lavoratori che prestano attività negli appalti. Inoltre, la macchina organizzativa della Regione per il monitoraggio dell'impatto dell'epidemia non è ancora a punto: su 180 professionisti che dovrebbero essere assunti, con i finanziamenti del Governo, per potenziare le attività di prevenzione, ne sono stati individuati solo 45, ad oggi non ancora assunti. La tutela della salute pubblica viene al primo posto, in questo modo si mette invece a forte rischio. Infatti alcuni sindaci della provincia hanno emesso ordinanze per rimandare l'apertura dell'attività didattica in presenza almeno dopo le elezioni regionali. Chiediamo al Presidente della Regione Toti ed al Presidente della Provincia Peracchini di uniformare l'ordinanza di spostamento dell'attività didattica in presenza per tutta la provincia spezzina".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News