Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 01 Dicembre - ore 22.11

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"E' l'ex Mardichi il luogo adatto per accogliere stabilmente i senza tetto"

di Massimo Federici

L'irresponsabilità e... i senza fissa dimora
"E' l'ex Mardichi il luogo adatto per accogliere stabilmente i senza tetto"

La Spezia - Al Montagna, da alcuni anni finalmente in concessione (onerosa) al Comune, la Caritas in collaborazione con altre organizzazioni di volontariato sta allestendo un campo per ospitare i senza fissa dimora in vista dell'emergenza freddo. Sono tempi duri. Cresce il numero dei poveri, si allungano le file davanti alla mensa di Missione2000, mentre parrocchie come quella di Piazza Brin o organizzazioni di volontariato come Buon Mercato che fanno distribuzioni alimentari sono fortemente sotto pressione. Grazie al cielo, queste realtà generose si sobbarcano di responsabilità che di per se non avrebbero. Perché lo fanno? Semplice, perché rifiutano, per l'appunto, l'idea di sentirsi irresponsabili. Ma non per tutti è così.

Vengo al punto. Il servizio di accoglienza notturna in corso di allestimento al campo Montagna è necessariamente provvisorio e comunque logisticamente infelice. Così, se non immediatamente a fine inverno, in tempi ragionevolmente brevi verrà di seguito smantellato per riconsegnare quell'area alla sua destinazione originaria. Inoltre, come mi faceva recentemente osservare la portavoce di Buonmercato Eloisa Guerrizio, sarebbe importante avere una risposta in termini di "accoglienza emergenziale" anche per le donne e per le coppie che vivono le loro vite nelle terre estreme dei senza casa, delle povertà abissali, del degrado umano, talvolta del disturbo psichiatrico o dell'alcolismo, terre i cui confini oggi si son fatti così più fragili e prossimi. Insomma occorrerebbe una risposta più stabile, più larga e diversificata. Occorrerebbe un luogo dove allestire un dormitorio dotato di mensa, di servizi, magari anche di spazi per laboratori, la cura e la formazione di questi nostri sfortunati fratelli "reietti".

Dove potrebbe trovar luogo un servizio di questo tipo? Ho saputo che diverse organizzazioni avevano individuato una soluzione che a mio parere sarebbe perfetta per varie ragioni: perché compartimentata, perché non troppo distante dalla città e nello stesso tempo non impattante con i quartieri cittadini. Si tratta del compendio ex Mardichi posto all'inizio di via XV giugno (lato viale Amendola), dotato di ampi spazi all'aperto e di alcuni edifici fatiscenti, ma ristrutturabili. La Marina Militare, sollecitata in questo senso dalle stesse organizzazioni e, a quanto mi risulta, anche dalle istituzioni locali avrebbe però opposto un fermo rifiuto a concedere quel bene che non utilizza da 75 anni, ma che non prevede di utilizzare neppure per i prossimi 75. Perché? Molto semplice. Per dirla alla Jannacci "..perché no!" Eppure quel compendio è demaniale, cioè dello Stato, cioè di tutti. Cioè della comunità! Ma la Marina Militare ne ha il possesso. Lo gestisce e lo "amministra" in maniera del tutto discrezionale, anzi in questo caso (come anche in altri) il termine semanticamente giusto da utilizzare è piuttosto in maniera del tutto ..."irresponsabile". Sì perché, come in effetti ha fatto, la Forza Armata non deve rispondere a nessuno del suo buon utilizzo. Ma anche e soprattutto perché non manifesta la volontà di farsi carico di una esigenza così stringente sotto il profilo sociale. Insomma "irresponsabile" ha anche questo significato: chi agisce con leggerezza, da incosciente, senza senso di responsabilità. E questo proprio non fa onore alla nostra Marina Militare che pure nella sue articolazioni operative piuttosto che in quelle burocratiche è protagonista di gesti e attività di grande e profonda umanità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News