Città della Spezia Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 19 Febbraio - ore 22.32

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"Dove vanno i soldi della raddoppiata tassa di soggiorno?"

Melley e Centi chiedono conto anche su una delle manovre più discusse d'inizio anno: "Vogliamo sapere di più sulla Fondazione per la gestione della Dmo di cui si vocifera. Spenda di meno su personale e uscite di rappresentanza e comunicazione".

"Dove vanno i soldi della raddoppiata tassa di soggiorno?"

La Spezia - Si è parlato, fra i tanti temi, anche dell'annunciato raddoppio dell'imposta di soggiorno che già aveva preoccupato le associazioni di categoria e i protagonisti del settore turistico. Un aumento considerato eccessivo un po' da tutti, ma che Melley e Centi declinano sul merito: "Ci chiediamo innanzitutto che fine faranno i soldi: il raddoppio dell'imposta, in base ai dati del bilancio 2018, produrrà un gettito di quasi 1,4 milioni di euro. E Peracchini, come il solito vago e ambiguo, ha solo ripetuto che il 60% della somma sarà destinato a interventi e progetti da definirsi in accordo con gli operatori del settore. Nel budget di spesa del Servizio Turismo del Comune sono attualmente stanziati "solamente" 140.000€, pari al 10% (!!) del totale da riscuotere". I consiglieri chiedono trasparenza: "Il sindaco e l’assessore Asti pensano quindi di trasferire in toto a un’organizzazione "esterna" la gestione di tutti quei denari? Si tratta del progetto, ancora avvolto nelle nebbie, di quella Fondazione per la gestione della Dmo di cui si vocifera?".

Un milione all'anno di personale comunale è troppo. "Peracchini si è autoassegnato un budget di spesa di quasi 150.000€ per rappresentanza dell'ente, organizzazione eventi e pubblicità, contributi, editoria e servizi diversi. Un importo eccessivo, soprattutto se rapportato a spese stanziate per altri settori come per l'assessorato allo Sviluppo Economico, 24.000 € e per il Servizio di Protezione Civile Comunale, 49.000 €. Mi chiedo perché l'assessore Gagliardi, che ha la delega al patrimonio ed è pure candidate alle prossime Politiche, sia sempre stata in silenzio fino ad oggi. Mai una parola per spiegarci le decisioni". L'ultima parte delle contestazioni del duo Melley & Centi è destinata alle varie "spese correnti" volute dall'amministrazione. "Abbiamo chiesto al sindaco di spiegare il perché dell'aumento di spesa di circa 1 milione di euro l'anno per il personale comunale, di dirci quanto sarebbero costate alla collettività spezzina le assunzioni del nuovo Direttore apicale dell'ente, i nuovi vigili urbani: zero risposte e anzi un atteggiamento insofferente ed irrispettoso". E infine: "Quanto spenderà il Comune nel 2018 per l'assistenza domiciliare agli anziani? Quanto per sostenere le famiglie disagiate? A quanto ammonta il fondo salva-sfratti per arginare il crescente fenomeno dell'emergenza abitativa nella nostra città? Nessuna risposta. Attendiamo ancora di ricevere una relazione da parte dei competenti uffici". E sulla tassa di soggiorno propongono: "Contrari all'aumento ma almeno che entri in vigore dal primo luglio 2018. Le minori entrate, prevedibili di ca. 300.000€, possono essere coperte da: minori spese sui capitoli del Costo del Personale per almeno 230.000 €, operando minori assunzioni rispetto a quelle preventivate o facendole slittare agli ultimi mesi dell'anno; minori spese per 70.000€ sui fondi del Gabinetto del sindaco e dello staff di comunicazione, rinunciando a quota parte delle spese di rappresentanza, promozione ed eventi ipotizzati".

Sostegno famiglie sfrattate e famiglie con figli gravemente disabili. "Il fondo previsto nel budget dei Servizi Sociali deve essere incrementato per almeno 100.000 € per far fronte alle crescenti emergenze abitative, così suddiviso: 50.000 al fondo in questione, 50.000 a un altro fondo come quello finalizzato a garantire servizi e strutture di "sollievo" per i genitori con figli gravemente disabili a carico. Per innalzare tale voce si possono tagliare le previsioni di spesa sempre sui capitoli del Personale, rinunciando ad esempio all'assunzione del Dirigente apicale del Comune, la cui selezione non si è ancora conclusa e il cui costo (stipendio lordo + oneri previdenziali inclusi) è certamente superiore all'importo che vorremmo destinare al fondo salva-sfratti".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










I SONDAGGI DI CDS

Matteo Salvini ha proposto la reintroduzione della leva obbligatoria per i giovani maschi. Tu che ne pensi?
































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News