Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 18 Settembre - ore 00.12

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Cittadinanza onoraria al Milite ignoto"

La proposta avanzata dal Gruppo delle Medaglie d'Oro d'Italia.

"Cittadinanza onoraria al Milite ignoto"

La Spezia - Nei giorni scorsi, alla Chiappa, alla presenza delle autorità, è stata presentato alla cittadinanza il restauro del monumento ai Caduti, eretto nel 1928, in occasione del decennale della vittoria nella Grande Guerra, in virtù dello straordinario e generosissimo concorso della popolazione locale, desiderosa di onorare il supremo sacrificio dei suoi tanti figli, immolatisi per il pieno compimento dell'Unità nazionale.

La sezione spezzina "Maria Drago Mazzini", dell'Associazione Mazziniana Italiana, esprime il più vivo apprezzamento per l'iniziativa e si congratula con tutti coloro che vi hanno preso parte, auspicando che la nostra comunità possa dare, con analoghe iniziative, ulteriore seguito presso ogni altro luogo deputato alla perpetuazione del ricordo di coloro che, in ogni tempo e in ogni dove, sono caduti per la Patria.

A questo proposito si segnala una proposta di assoluto rilievo e di grande significato, lanciata dal Gruppo delle Medaglie d'Oro al Valore Militare d'Italia, presieduto dal nostro illustre concittadino, Generale di Corpo d'Armata dei Carabinieri Rosario Aiosa, Medaglia d'Oro al Valor Militare.
Per commemorare i Cent'Anni della traslazione a Roma della Salma del Milite Ignoto nel Sacello del Vittoriano (4 Novembre 1921), il Generale ha inteso invitare tutti gli oltre 7.900 Comuni Italiani a conferire la Cittadinanza Onoraria al Milite Ignoto, simbolo e patrimonio di tutti gli italiani.

"A distanza di Cento anni dagli sforzi compiuti per fare in modo che quel Soldato,voluto come "di nessuno", potesse in realtà essere percepito come "di tutti", al punto da trasformarsi nella sublimazione del Sacrificio e del Valore dei Combattenti della Prima Guerra Mondiale e successivamente di tutti i Caduti per la Patria, oggi è giunto il momento in cui, in ogni luogo d'Italia, si possa orgogliosamente riconoscerne la "paternità".
Nel recepire parola per parola questo nobilissimo invito, condividendone lo Spirito che le permea una per una,si ritiene di rivolgere la più sentita esortazione affinché tutti i Comuni della nostra provincia procedano nella direzione indicata, con l'auspicio che davvero tutta l'Italia possa ritrovarsi, il 4 Novembre 2021, stretta, in ogni suo Borgo, attorno ad uno dei Simboli più alti della nostra Identità Nazionale, salutandolo finalmente come Figlio, a pieno titolo, di ogni lembo del nostro amato Paese.
Con la speranza che questo nobilissimo invito venga fin d'ora positivamente recepito, la nostra Sezione si attiverà, assieme a tutti coloro che vorranno farlo,affinché ogni Comune della nostra Provincia, a sua volta insignita di Medaglia d'Oro al Valore Militare, provveda, al più presto e in modo unanime, al compimento di questo Voto.
Possa dunque questa occasione essere oltre modo propizia, per procedere, come Italiani, insieme e uniti come non mai", commenta il presidente della sezione Ami della Spezia "Maria Drago Mazzini", il professor Paolo Galantini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News