Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 15 Novembre - ore 07.44

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"Blitz" dei lavoratori all'Asl di Via Fazio: "La misura è colma"

La bomba era esplosa una decina di giorni fa quando Cgil, Cisl e Uil hanno spiegato i numerosi problemi del settore: un milione di euro di straordinari, che potrebbero essere sostituiti con le assuzioni.

rabbia
"Blitz" dei lavoratori all'Asl di Via Fazio: "La misura è colma"

La Spezia - Porta chiusa. Lavoratori e sindacalisti che bussavano anche sugli armadi. Mattinata agitata negli uffici Asl di Via Fazio con 200 lavoratori al seguito del comparto Sanità per il mancato confronto l'azienda socio sanitaria.
La bomba era esplosa una decina di giorni fa quando Cgil, Cisl e Uil hanno spiegato i numerosi problemi del settore: un milione di euro di straordinari, che sforano di un bel po' rispetto all'anno passato, che potrebbero essere sostituiti con le assunzioni alla carenza a loro dire drammatica del personale. In due settimane, in sostanza, non è cambiato nulla nonostante sia stato chiesto più volte un vertice con l'azienda. Il culmine della manifestazione è arrivato quando, in massa, i lavoratori si sono spinti alle porte degli uffici dello stabile di Via Fazio per essere incontrati.
"Siamo qua perché - ha dichiarato Alessandra Guazzetti di Sanità e Funzione pubblica per il sindacato Cgil - non è possibile andare avanti così. Serve un tavolo e i tre punti fondamentali riguardano la dotazione organica, l'organizzazione del sistema assistenziale che si vuole applicare e le reperibilità che in questo momento vengono utilizzate come sostituzioni. Se l'azienda non ci incontrerà dovremo riconvocare i lavoratori, siamo qua dopo due assemblee, e fare una denuncia alla Corte dei conti che abbiamo già protocollato. Incontreremo anche l'assessore Viale".
"Asl non è solo sorda - ha detto Assunta Chiocca di Nursind - ma anche muta. I lavoratori sono stremati e non possono continuare a sostenere una situazione di questo genere. Noi faremo tutto ciò che è in nostro potere e se dovesse sfumare anche il confronto con la Regione non possiamo escludere di andare in sciopero".

Massimo Bagaglia, rappresentante per la Uil e impiegato nel comparto sanità ha aggiunto: "Noi in questa Asl abbiamo investito la nostra professionalità. Per questo motivo manifestiamo per riprenderci un tavolo liquidato frettolosamente. Non lasciamo niente di intentato perché ai lavoratori va dato ciò che gli spetta. Le promesse fatte sono importanti e devono essere mantenute. Vorremmo che Asl fosse riorganizzata e che si prenda le proprie responsabilità come hanno fatto sindacati e lavoratori".
"Per la prima volta la carenza del personale è cronica in tutti i settori - ha detto di Cisl -. L'azienda non ci dà risposte e serve la progettualità che dovrebbe accompagnare verso il nuovo ospedale che questa città aspetta da anni".


Lavoratori in presidio davanti agli uffici di Via Fazio


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News