Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 25 Agosto - ore 01.20

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Area pericolosa al buio", osservatorio di Viseggi chiuso per San Lorenzo

L'Istituto ricerche astronomiche quest'anno non organizzerà il tradizionale appuntamento con le stelle cadenti. Lopresti: "Temiamo soprattutto per la sicurezza dei bambini".

niente stelle cadenti
"Area pericolosa al buio", osservatorio di Viseggi chiuso per San Lorenzo

La Spezia - Osservatorio di Viseggi off limits per la notte di San Lorenzo e i giorni successivi. Salta per il 2019 il tradizionale appuntamento organizzato dall'Istituto spezzino ricerche astronomiche sulle colline alle spalle della città. Troppe le richieste di poter partecipare agli appuntamenti con gli astrofili presso l'osservatorio del Monte Viseggi, una vecchia postazione di tiro della piazzaforte marittima spezzina su cui è stata costruita la cupola e montato un telescopio. Un lavoro iniziato negli anni Ottanta e finito quasi un decennio dopo. Da allora il piccolo osservatorio è diventato molto popolare tra gli spezzini.
"Vista la grande richiesta che si sta verificando da parte del pubblico non potremmo offrire l'organizzazione delle serate pubbliche normalmente svolte fra il 10 e il 12 agosto in occasione del massimo del fenomeno delle stelle cadenti - fa sapere Claudio Lopresti, presidente Iras - L'osservatorio sarebbe stato aperto al pubblico al calare del buio, e la cittadinanza avrebbe avuto accesso alla struttura e ai numerosi telescopi messi a disposizione del pubblico, ognuno dei quali con la consulenza di operatori esperti dell'Iras, per soddisfare alle domande sugli oggetti del cielo osservati. Ma l'area presenta oggi zone che potrebbero essere pericolose, nel buio notturno, specialmente per i bambini che potrebbero sfuggire all'attenzione dei genitori e accompagnatori".

Per questo l'Iras si è attivata da tempo con l'amministrazione comunale per mettere in sicurezza l'area in modo da permettere lo svolgersi di manifestazioni pubbliche all'interno dell'osservatorio astronomico. "L'istanza è stata accettata, e il Comune ha promesso di intervenire, con mezzi e tecnici - spiegano gli astrofili - Ad oggi però il lavoro non è ancora stato fatto, per cui l'istituto astronomico non è stato messo in condizioni di poter svolgere attività pubbliche. Questo dispiace, perché questa serata, come tutte le altre numerose attività divulgative e turistiche, con il pubblico e le scuole, sono per ora interrotte, fino a quando l'area non sarà in sicurezza".
Lo scorso anno e nei precedenti vi era stata un'affluenza record con centinaia di persone provenienti sia dalla Spezia che da fuori provincia, che avevano avuto modo di osservare, oltre a numerose stelle cadenti, anche i pianeti Giove e Saturno, gli ammassi stellari M13, nella costellazione di Ercole, le nebulose galattiche M57 ed M27, la galassia di Andromeda, i tenui filamenti del Velo del Cigno, resto di un'antica supernova, i magnifici colori delle stelle della doppia Albireo e molte altre meraviglie del cosmo. "La speranza è che quanto prima possa disporre di una situazione di tranquillità e sicurezza per continuare le attività di divulgazione per il pubblico, per le scuole, per la città".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News