Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 18 Dicembre - ore 21.25

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Poveri noi

di Salvatore Di Cicco

Poveri noi

- “Da quando un certo Bergoglio è salito sulla cattedra di Pietro dopo un lungo viaggio dalla fine del mondo, sembra che tutto, intorno a noi, sia cambiato o stia per cambiare. Il nuovo papa, infatti, ha impresso una sterzata epocale alla barcollante carovana della Chiesa cattolica dando un’indicazione precisa:?tornare alle origini, a cominciare dal nome. Il richiamo al frate di Assisi non pare solo un’indicazione di metodo ma anche un invito forte a fare più che a suggerire.
La parola che emerge dal nuovo corso papale è “povertà”. Che non è uno slogan ma una mazzata potente nel bel mezzo di una società che nonostante la crisi continua a nuotare nel benessere e non sembra intenzionata a rinunciare alle comodità che questo benessere le assicura.
Ma la cosa che colpisce di più è che, finalmente, richiami e indicazioni vengano indirizzati prima di tutto alle alte sfere della curia romana, probabilmente abituata ad una vita non certo francescana e comunque punto di riferimento per il popolo dei fedeli.
Povertà, dunque. Per chi non la conosce (e siamo il molti, fortunatamente, a non conoscerla) il richiamo papale può essere l’occasione giusta per riflettere sulle disparità sociali (a livello locale e globale) ma anche sulla possibilità concreta di fare qualcosa (poco o tanto che sia) per ridurre il più possibile quello che da sempre rappresenta il lato peggiore della società. La situazione di crisi che stiamo vivendo sta contribuendo a questa presa di coscienza. Quello che resta da fare, adesso, è quel passo in più verso chi ha bisogno e non ha le possibilità per tirarsi su da solo da questa condizione.
Cosa possiamo fare? Ognuno di noi è chiamato a rispondere per sé perché ciascuno sa (o deve sforzarsi di sapere) se e fino a che punto è in grado di agire in questa direzione. Non è e non sarà un obbligo, ovviamente, ma sicuramente la nostra coscienza è chiamata prima a riflettere e poi a rispondere a un richiamo così forte.
Non si tratta di diventare poveri ma di “capire” quelli che poveri sono non per loro scelta e sopportano in silenzio la propria condizione. Capire, quindi, per aiutare e aiutare non significa rinunciare ma condividere e aiutare gli altri. Il richiamo di papa Francesco non appare perciò del tutto fuori posto, anzi. Al di là del substrato religioso dal quale tale richiamo emerge si ricava infatti un elemento di grande valore umano e sociale. Vogliamo dire, cioè, che l’uomo in quanto tale porta con sé il bagaglio di grandezza e di bassezze che ne fanno l’espressione più rappresentativa della vita sul pianeta terra. Una condizione di cui in troppe occasioni ha dimostrato di abusare nell’erronea convinzione di un potere senza confini.
La lezione francescana, dunque, può e deve essere per noi tutti un invito a guardarci allo specchio. Non per contare il numero delle rughe o dei capelli di cui siamo portatori sani ma per osservare con oggettivo distacco la nostra capacità di essere noi stessi fino in fondo, ricordandoci che siamo uguali agli altri anche quando ci sembra di essere unici. E ricordarsi di noi vuol dire ricordarsi degli altri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News