Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 18 Dicembre - ore 20.43

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Il sabato del Miraggio - Poveri noi

di Salvatore Di Cicco

Il sabato del Miraggio - Poveri noi

- Leggevo giorni fa che i poveri, nel mondo, sono aumentati lo scorso anno di 42 milioni. Un numero impressionante. Si parla sempre di lotta alla fame nel mondo e invece di diminuire il numero dei più sfortunati aumenta. A fronte di questa emergenza (che si protrae da decenni) aumenta invece la ricchezza di chi è già ricco di suo e non sembra intenzionato a fare alcunché per andare incontro a chi è meno fortunato.
L’Italia non fa eccezione. Diminuiscono i consumi (e fin qui poco male) e aumentano i singoli e le famiglie che fanno sempre più fatica a tirare avanti.
Diminuiscono i consumi del ceto medio (che tende a scivolare verso il basso) e aumentano invece i consumi dei beni di lusso, confermati dall’andamento in Borsa dei titoli delle società che quel lusso rappresentano dai loro prodotti e dalle loro “firme”.
Non è il caso di stare allegri, quindi, anzi sarebbe il caso di riflettere a fondo su questo e sui problemi che ne derivano (uno per tutti:?le migrazioni sempre più massicce dai paesi poveri verso quelli dell’occidente). Quelli che abbiamo di fronte sono solo segnali che non possono e non devono essere sottovalutati. Al di là delle riflessioni morali, infatti, basterebbe immaginare il futuro che potrebbe essere più vicino di quanto non sembri.
Circondati come siamo da paesi che non hanno nulla da perdere, sarebbe quanto meno previdente pensare a come far fronte ad un’emergenza che potrebbe essere di dimensioni bibliche. E mentre prima ci si cullava sulle onde di un falso benessere, oggi la crisi che coinvolge tutto e tutti ci avverte che i problemi rischiano di diventare sempre meno facilmente risolvibili.
Certo, quando si parla di problemi così enormi non è facile suggerire soluzioni a portata di mano. Eppure ognuno potrebbe portare il suo piccolo contributo invertendo la marcia di un benessere che sembra sempre più fragile.
Come non rendersi conto che il “consumo” della stessa terra sta rendendo sempre più difficile uno sviluppo equilibrato delle risorse disponibili? Basterebbe, in questo senso, dare un segnale preciso alle grandi multinazionali per costringerle a rivedere il processo di sfruttamento intensivo del suolo (ma anche del mare). Sembrerebbe una battaglia persa in partenza e invece sta proprio nell’iniziativa dei singoli e dei gruppi, attraverso l'impegno in prima persona per contribuire a far cambiare certe politiche legate all’attività agricola, a quella industriale o a quella estrattiva. Problemi enormi che però vale la pena di essere affrontati senza delegare altri che molto spesso si lasciano incantare (e a loro volta incantano) chi per distrazione o rifiuto dell’impegno dimentica che, alla fin fine. è proprio lui a subirne le conseguenze.
Oggi più che mai il primo impegno di noi cittadini del mondo è quello di renderci conto non solo dei danni che abbiamo arrecato finora alla terra che ci ospita ma anche e soprattutto del futuro che ci aspetta.
Ricordiamoci che il futuro dei nostri figli è nelle nostre mani. Basterebbe solo questo pensiero per farci finalmente svegliare da un sonno che dura da troppo tempo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News