Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 12 Dicembre - ore 08.57

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Il Sabato del Miraggio - Il mondo che cambia

di Salvatore Di Cicco

Il Sabato del Miraggio - Il mondo che cambia

- Il nostro tempo – quello che pure era cominciato nel segno dell’ottimismo quando ci siamo affacciati sulla soglia del terzo millennio – non sembra mantenere le promesse. Preceduto dal crollo del muro di Berlino e introdotto dalla moneta comune in Europa, il nuovo secolo ci ha invece messo di fronte al dramma delle Torri gemelle e alla crisi economica che non pare vicina alla soluzione. Insomma, tutto ciò che grondava ottimismo (benessere, sviluppo, ecc.) si è trasformato, come per un misterioso maleficio, nell’incubo del nostro presente.
La sensazione, ormai tangibile a tutti i livelli, è che ci sia qualcosa di imponderabile nelle nostre vite che mette in dubbio certezze acquisite e speranze in un futuro sereno. Non sono bastati il progresso tecnologico e i tanti vantaggi a cui ci eravamo abituati per farci guardare con ottimismo al nostro futuro. L’umanità sembrava aver imboccato la strada giusta verso un obiettivo comune e invece la nostra specie – che pure si distingue per l’intelligenza – ha perso un’altra occasione per dimostrare che avrebbe potuto fare di più e meglio.
Dopo gli orrori dell’ultima guerra, nessuno avrebbe mai pensato al ripetersi di fatti fuori dal senso comune di ogni uomo, eppure la guerra in Jugoslavia ha dimostrato che ciò, purtroppo, era possibile. Se a questo, poi, aggiungiamo il rigurgito di sentimenti razzisti e anti religiosi, sfociati nella supposta “guerra di civiltà” che vede di fronte il mondo occidentale misurarsi in tante forme con quello orientale sotto il segno dell’Islam, comprendiamo come il nostro sguardo sul mondo che ci circonda ha perso quella patina di ottimismo che aveva caratterizzato gli anni del benessere che aveva illuso oltre ogni limite.
Di fronte a questo quadro tutt’altro che piacevole siamo dunque chiamati ad una riflessione globale che coinvolge non solo gli aspetti meramente utilitaristici delle società ma che deve portarci a cambiare radicalmente la nostra “filosofia” di vita. Come si sente spesso ripetere, siamo forse di fronte ad una svolta “epocale” per tutti e anche se il termine può sembrare una forzatura è certamente vero che tutto sta cambiando sotto i nostri occhi.
Il mondo del lavoro, per esempio, non è più quello di una volta. E non solo per una questione di “qualità” bensì anche per quel frenetico scambio di ruoli tra paesi produttori e paesi consumatori che vede primeggiare paesi come India e Cina, un tempo relegati a mercati da sfruttare e oggi assurti a paesi-guida nello sviluppo del terzo millennio.
Sul panorama dell’economia fatta di beni materiali si stende però, si stende il velo impalpabile della finanza, quella che ha sconvolto gli equilibri planetari e diventato l’incubo di cui tutti noi siamo vittime.
Ma proprio qui sta il problema. Da vittime dobbiamo tornare ad essere protagonisti del nostro destino. Qualcosa sta già accadendo (dagli indignados spagnoli ai contestatori di Wall Street) ed è probabile che questo serva a far cambiare idea ai soliti padroni del vapore. La crisi economica, insomma, non sarà un incubo solo per noi che la subiamo ma anche per chi l’ha procurata. E questo può farci sperare.

Salvatore Di Cicco

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










Quanto spenderete per i regali di Natale?


































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News