Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 13 Dicembre - ore 23.19

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Lo scrittore di racconti

di Roberto Baldelli

Lo scrittore di racconti

- Chiuso nel suo studio, Tullio era intento a scrivere l’ennesimo racconto.
Dopo vari tentativi miseramente falliti, aveva stabilito che quello rappresentava l’unico modo per isolarsi durante i sempre più drammatici litigi con la moglie. Inizialmente era solito reagire con violenza agli insulti ed alle menzogne che gli venivano sputate in faccia da quel demonio, ma presto si era reso conto che bisticci di tale portata si concludevano disgraziatamente come una guerra: non c’era mai un vincitore, ma sempre due sconfitti. Aveva così provato la tecnica di abbandonare il campo alle prime avvisaglie di litigio, fuggendo per qualche ora verso la tranquillità della campagna o verso il frenetico via vai del centro cittadino, ma in entrambi i casi la sua mente non riusciva a liberarsi da pensieri funesti e vendicativi. Fu nella musica che cominciò ad intravedere la salvezza: le note sublimi di Wagner, attraverso la cuffia dello stereo, erano in grado di elevarlo molto lontano dalla miseria, dalla stupidità e dalla cattiveria delle parole urlate da quella strega. Gli ci vollero ancora un paio di occasioni per mettere a punto quello che sperava fosse il rimedio risolutivo: sentiva il bisogno di occupare la sua mente in maniera attiva, per non lasciare il minimo spazio a pericolose idee che talvolta affioravano anche dall’immensità delle sinfonie wagneriane. Fu così che arrivò ad improvvisarsi scrittore. A dire il vero quasi si vergognava a definirsi tale ma, dopotutto, pensava che scrittore è “colui che scrive”, non importa cosa o come. Ed in effetti di pagine ne aveva scritte parecchie, racconto dopo racconto, litigio dopo litigio: si chiudeva nello studio, accendeva il computer, inseriva nel lettore CD un disco di Wagner, indossava la cuffia ed avviava il programma di videoscrittura. Erano nate così storie di ogni genere: vicende tristi, allegre avventure, descrizioni di stati d’animo mai provati e di curiosi episodi vissuti. Era incredibile come, attraverso lo scrivere, riuscisse ad estraniarsi dalla realtà e, finalmente, a far battere il suo cuore per un’emozione che non fosse la rabbia.
Si fermò a rileggere quanto aveva scritto, rendendosi conto di come questa volta il racconto fosse nato e cresciuto più velocemente del solito. Lo lesse d’un fiato: era perfetto, sicuramente il migliore che non avesse mai realizzato.
Quella descrizione dell’omicidio avrebbe sconvolto ed affascinato ogni lettore. Si sentì appagato, fiero di sé e quasi rapito in una dimensione di assoluta perfezione, in piena sintonia con l’ouverture di Tannhäuser, della quale si stava nutrendo beato.
La musica finì. Posò la cuffia, si alzò ed uscì dallo studio, inciampando in qualcosa. La sua mente si rimise subito in moto: adesso doveva trovare un modo per fuggire da quegli occhi sbarrati, da quel segno livido sul collo, dal pallore del cadavere di sua moglie...

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure