Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 23 Ottobre - ore 10.17

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Inaugura il campo di Falconara: "Siamo orgogliosi"

Fra un mese il taglio del nastro del rinnovato 'Bibolini', ora buono anche per la Serie D. Il sindaco Paoletti: "Festa con le vecchie glorie".

SPOGLIATOI NUOVI NEL 2019
Inaugura il campo di Falconara: "Siamo orgogliosi"

Golfo dei Poeti - Entro metà agosto sarà inaugurato il campo da calcio 'Bibolini' di Falconara, fresco del suo manto sintetico nuovo di zecca. Ci sarà una grande festa, con il coinvolgimento delle vecchie glorie del calcio locale. “L'amministrazione comunale si è fatta carico di un ingente impegno economico, destinando all'intervento oltre 600mila euro – ha detto stamani in conferenza stampa il sindaco di Lerici Leonardo Paoletti -. Siamo orgogliosi di poter restituire alla cittadinanza un impianto sportivo a undici adeguato alle vigenti normative, in grado di ridare ai nostri giovani, e anche ai meno giovani, un luogo di aggregazione sportiva e sociale che per molti anni è rimasto abbandonato a se stesso e per il quale da decenni si attendeva una soluzione strutturale e funzionale. In questi anni, a causa dell'inaccettabile degrado della zona, molti ragazzi sono stati costretti a trasferirsi in altre squadre della provincia. Questo, da oggi, non accadrà più. Il 28 luglio saranno consegnati ufficialmente i lavori, anche perché le squadre potranno cominciare la preparazione. Un grazie particolare all'assessore Marco Russo”. Dopo quaranta giorni di intenso calpestio da parte degli atleti, quindi verosimilmente in settembre, sarà possibile provvedere al collaudo del rettangolo verde.

“Siamo molto soddisfatti del risultato ottenuto, andato in porto nel rispetto della tabella di marcia – ha dichiarato l'assessore ai Lavori pubblici Marco Russo -. Voglio sentitamente ringraziare l'architetto Valentina Gatti e tutto l'Ufficio tecnico per l'impegno e la professionalità. Il progetto iniziale è stato integrato con ulteriori interventi in corso d'opera, come l'installazione di fari led e la modifica della cancellata di protezione delle gradinate, che non consentiva agli spettatori una completa visibilità del campo. Un grande cambiamento rispetto al passato, quando i ragazzi andavano a giocare altrove... quando dagli spalti, per via della polvere, non si vedevano nemmeno le panchine sul lato opposto”.

L'avvenuta riqualificazione fa sì che ora il campo da gioco abbia caratteristiche e dimensioni tali da poter ospitare partite fino alla Serie D. Il progetto, che ha regolarmente ottenuto le autorizzazioni della Lega Calcio, ha previsto la realizzazione di un nuovo manto in sintetico, mediante il posizionamento di una fibra di oltre 60 mm, e la completa fornitura delle dotazioni necessarie al gioco, compresa una nuova recinzione, i percorsi di accesso al campo, l'adeguamento dell'impianto di irrigazione e la fornitura di nuovi proiettori mirati a una corretta illuminazione notturna. Il progetto esecutivo per la riqualificazione del campo da calcio di Falconara era stato approvato nella seduta di giunta comunale dello scorso 9 agosto. L’iter di gara si era concluso nello scorso mese di dicembre, aggiudicando all’Ati Limonta Sport - Mast l’appalto dell'intervento, grazie al punteggio ottenuto sulla base dei criteri di valutazione previsti dal bando, con un ribasso di oltre il 19 per cento. I lavori sono iniziati lo scorso 19 febbraio e, anche grazie al consistente ribasso di quasi 95mila euro, sono stati effettuati interventi migliorativi sia per il rettangolo di gioco che per il circostante parco, quali la sostituzione dei corpi illuminanti dei proiettori per l’illuminazione del campo, l'adeguamento della cancellata della gradinata, l’illuminazione, la staccionata, le panchine e la rampa da skate, da anni in stato di abbandono e ora completamente ristrutturata da una ditta toscana specializzata con materiali idonei. A breve sarà inoltre riqualificata la palestra nel verde, con strumenti più idonei all'integrazione delle sessioni di allenamento dei ragazzi delle squadre.

La gestione

“Si sono proposte per gestire la nuova area tutte le associazioni attualmente utilizzatrici, cioè Santerenzina, Pozzuolo, La Serra e Pugliola-Bellavista. L'obbiettivo è definire una modalità che possa permettere a tutti l'utilizzo della struttura, garantire la corretta gestione delle attività manutentive necessarie e sviluppare gli aspetti sociali che un impianto sportivo deve assicurare”. Così il sindaco Paoletti in merito al delicato tema della gestione del fiammante 'Bibolini'. “Le società hanno già sottoscritto un accordo per i costi di gestione – ha proseguito –, siamo in attesa che definiscano quello per i tempi di utilizzo. Credo che presto tutto sarà definito. Laddove ci saranno problemi, l'amministrazione comunale farà da arbitro, ma si tratta di un'evenienza del tutto improbabile”.

Il primo cittadino ha parlato di “timori infondati sulla futura gestione (che comunque per l'estate, per mezzo di una proroga, sarà cosa del Pozzuolo, ndr). La riqualificazione del campo è stata fatta con soldi pubblici, quindi il campo è pubblico e la gestione conserva finalità pubbliche, in primo luogo garantire la fruizione del rettangolo di gioco ai ragazzi della Santerenzina, che ha un importante settore giovanile.Vogliamo che i giovani facciano sport in salute, senza respirare calce e polvere e al riparo dagli infortuni”.
Insomma, spazio per tutti. Per le tre realtà amatoriali e per la prima squadra (che milita in Seconda categoria) e le giovanili della Sante, in tutto una decina di formazioni che, come detto dal sindaco, sono al lavoro per spartirsi l'utilizzo del rettangolo verde. E c'è pure chi ha provato a 'inserirsi'... “Sì, una squadra della provincia – ha spiegato Paoletti – voleva prendere il nome Tellaro per venire a giocare a Falconara... Anche per questo ci sarà una commissione composta dai presidenti della squadre storiche del territorio comunale che in futuro valuterà le eventuali richieste. A mio modo di vedere, comunque, le dirigenze dovranno essere lericine, altrimenti niente Falconara, anche perché già adesso atleti e formazioni non sono pochi”.

In futuro i nuovi spogliatoi

Il taglio del nastro del nuovo campo a undici di Falconara non sarà accompagnato dall'inaugurazione di nuovi spogliatoi, per i quali bisognerà attendere. “In questi giorni stiamo provvedendo a una manutenzione di quelli esistenti – ha spiegato in conferenza stampa l'architetto Gatti -, ma per il rifacimento, che contemplerà o un ampliamento o un nuovo corpo di fabbrica, è necessario un percorso procedurale che non era possibile portare a compimento quest'anno. Il quadro economico comprendeva il solo campo a undici. Ma un secondo lotto di lavori, comprendente gli spogliatoi, è già a bilancio per il 2019”. Si va quindi al prossimo anno, ma naturalmente nel frattempo resteranno utilizzabili i vecchi spogliatoi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News