Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 02 Giugno - ore 19.25

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Auto d'epoca a spasso tra Arsenale, Lerici e Cinque Terre

Partirà venerdì 17 aprile la decima edizione del Granpremio Terre di Canossa.

Attenzione all'ambiente
Auto d'epoca a spasso tra Arsenale, Lerici e Cinque Terre

Golfo dei Poeti - Partirà nella mattinata di venerdì 17 aprile da Salsomaggiore Terme l'edizione 2020 del Granpremio Terre di Canossa, kermesse automobilistica che quest'anno inanella la decima edizione. L'evento, dedicato alle auto d'epoca e promosso da Scuderia tricolore, si svolgerà su un percorso di circa 600 chilometri, con prove di media e prove a cronometro, studiate anche nel rispetto delle auto meno recenti e meno manovrabili e di chi compete col vecchio cronometro meccanico. Per partecipare occorre iscrivere una vettura costruita tra il 1919 e il 1976 che possa circolare in Italia nel rispetto del Codice della Strada. Per le auto italiane è richiesto un documento di storicità, per quelle straniere non sono richiesti documenti. Un centinaio i veicoli in pista che dall'Emilia valicheranno l'appennino raggiungendo, toccata Pontremoli, la riviera spezzina, con un passaggio alle Cinque Terre e poi la discesa litoranea, l'attraversamento dell'Arsenale militar della Spezia e l'approdo a Lerici, dove arriveranno verso le cinque del pomeriggio (con aperitivo in Piazza Garibaldi alle 17.40) sostando un paio d'ore in bella mostra ai giardini del lungomare, come si legge nell'ordinanza diramata in questi giorni da Palazzo civico con l'obbiettivo di regolare viabilità e sosta in vista dell'arrivo della caratteristica competizione. Successivamente le auto raggiungeranno Bocca di Magra, dove si chiuderà la tappa e si terrà la cena.

Dopodiché sarà la volta del trasferimento a Forte dei Marmi, da cui sabato 18 aprile parte la seconda giornata di gara, che dalla località versiliese, per un'intera giornata di scorribande in Lucchesia. Il terzo e ultimo giorno vedrà il gruppo muovere dal Forte a Scandiano, dove alle 13.00 si terranno le premiazioni. “L’evento sarà come sempre limitato a un massimo di cento vetture per mantenere i più alti standard di ospitalità. Ricordiamo con piacere che Terre di Canossa è l’unico evento del settore a porre grande attenzione all’ambiente. L’organizzazione da alcuni anni ha infatti volontariamente adottato il protocollo CarbonZero, che impone l’adozione di tutte le misure utili alla riduzione dell’impatto ambientale e calcola le emissioni residue di gas climalteranti, che vengono azzerate con la piantumazione di alberi nell’Appennino Tosco-Emiliano”, spiegano dall'organizzazione della manifestazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








VIDEOGALLERY


















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News