Città della Spezia Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 19 Febbraio - ore 20.30

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Porto Venere, Mdp: "Manutenzione? Sì, a pochi mesi dalle elezioni"

Intervento del Coordinamento Articolo 1 - Mdp Porto Venere.

Porto Venere, Mdp: "Manutenzione? Sì, a pochi mesi dalle elezioni"

Golfo dei Poeti - Con ritardo, ma non siamo lettori abituali, abbiamo letto su “Il Comune siamo noi” la risposta della consigliera sig.ra Angelino alla dottoressa Angela Valdettaro che, dalle Grazie, lamentava il cattivo e pericoloso stato della strada, con tanto di fotografia a dimostrare la necessità di urgenti provvedimenti:
“Ciao Angela,purtroppo troppi anziani sono inciampati, per dissesti stradali e non solo alle Grazie. Tanti ne sono caduti in Piazza Bastreri: nella mia famiglia, 3 zii stretti si sono fatti parecchio male in viso.
La manutenzione, trascurata per troppo tempo, oggi richiede interventi urgenti e improcrastinabili, come quello appena concluso e meravigliosamente riuscito, delle creuze di Fezzano. La politica di questa amministrazione è stata quella di non contrarre altri mutui, in un comune già fortemente indebitato. Quindi, i grossi interventi pubblici, come quello dei marciapiedi delle Grazie, si possono fare solo ora, che ci sono i soldi in cassa.
Grazie ad alcune alienazioni di beni pubblici, sarà possibile mettere in cantiere quegli interenti pubblici che l’assessore Borghini, in primis, e tutti noi avremmo voluto attuare sin da subito.”

Manutenzione possibile solo ora???...E proprio a tre mesi dalle elezioni???... E le spese eccessive e/o superflue viste fin’ora?
Ad esempio? Ad esempio certi spettacoli pirotecnici –non ci riferiamo a quelli tradizionali, ma alle new entry- che, certamente hanno fatto risplendere i nostri cieli ( non come i lampioni della pubblica amministrazione che sembrano andare a citrato), aiutando, forse, gli esercizi commerciali e facendo parlare i giornali locali. Azimut, il red carpet (ohibò), la cena escusiva vip sul molo Dondero, al di là delle passerelle dei vip e dei politici gongolanti, al di là dell’impegno straordinario della forza pubblica, quanto hanno portato nelle esangui ed indebitate casse comunali? Non si venga a dire che è stato tutto a costo zero in nome della promozione... è lecito pensare allo straordinario dei dipendenti e dei vigili?...
Ancora: non si poteva pensare ad una collocazione più urgente dei soldi spesi per mandare in giro i famosi camions vela? Le luminarie artistiche non potevano essere calibrate lasciando qualcosa anche per le feste di fine anno e per tutti i tre paesi?
Ancora: i galleggianti e lo scivolo sul quale un consigliere comunale, arrampicato ed impegnato nell’operosa sistemazione, è stato fotografato da un altro consigliere inneggiante al di lui (sic!) senso civico al servizio dei cittadini, quanto, di fatto, hanno portato nelle sempre esangui casse comunali? Non stiamo parlando della collaudatissima piscina, intendiamoci, stiamo parlando dell’opportunità di procedere con certe spese...
Che bella festa tutta pagata! W il paese, finalmente vivo anche di notte! W la bella gente e la meglio gioventù!
Ma tutto questo sforzo e sfarzo –siamo liguri- quanto hanno lasciato nelle sempre esangui casse comunali?
E, soprattutto, perchè dismettere beni pubblici (quindi dei cittadini) per la manutenzione delle strade proprio quando sui giornali sono stati annunciati incassi milionari da GNL e dal Comsubin?
Perchè dismettere beni pubblici (quindi dei cittadini) quando – finalmente!- vengono coinvolti imprenditori mecenati, disponibili a spese milionarie e proprio quando la mai abbastanza deprecata cessione del bar Lamia ha portato moneta sonante nelle sempre esangui casse comunali?...
Siamo liguri, si sa, con una certa tendenza a ragionare dei soldi ereditata dalla repubblica genovese... Quando serviranno altri dinè (le strade fanno presto ad usurarsi), cosa si venderanno questi attenti e solerti amministratori dopo essersi venduti la casa Carassale sull’isola Palmaria e il Castelletto Genovese? La Vistetta ? La grotta Arpaia? Gli Olivetani? La scuola elementare di Fezzano? Il Palazzo Comunale?...
Ne varrà sicuramente la pena, chissà che altri bei marciapiedi, che altre belle panchine, che altri bei lampioni.

Coordinamento Articolo 1 - Mdp Porto Venere

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










I SONDAGGI DI CDS

Matteo Salvini ha proposto la reintroduzione della leva obbligatoria per i giovani maschi. Tu che ne pensi?
































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News