Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 18 Gennaio - ore 19.00

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Pertusola, i gruppi di minoranza si scatenano e indicono un'assemblea pubblica

Pertusola, i gruppi di minoranza si scatenano e indicono un´assemblea pubblica

Golfo dei Poeti - L’accordo per il trasferimento delle barche a Pertusola finisce all’esame del comitato di frazione di San Terenzo. A chiedere un incontro al parlamentino locale sono stati i capigruppo della minoranza consiliare. Chiara De Luca, capogruppo del Pd, Andrea Ornati della lista “Cambiamo in Comune” ed Emanuele Fresco di “Passione e Competenza” hanno chiesto un’audizione al comitato di frazione santerenzino per illustrare le loro ragioni e spiegare le posizioni in merito all’accordo ed il consiglio ha accolto la loro richiesta.
L’appuntamento è fissato per giovedì alle ore 21 nella sede della società Pescasport, che ha gentilmente messo a disposizione il locale, e al pari di tutte le sedute del comitato di frazione l’incontro è aperto al pubblico. In una nota del gruppo si legge: "L’ordine del giorno prevede l’esposizione della tormentata vicenda iniziata quando era sindaco Emanuele Fresco, proseguita con il suo successore Marco Caluri e conclusa dall’attuale sindaco, Leonardo Paoletti. Strada facendo i posti barca a disposizione sono drasticamente scesi di numero, risulta modificata l’ubicazione degli ormeggi troppo esposti al mare, mentre è decisamente aumentata la tariffa che chi deciderà di trasferire la propria barca dovrà pagare alla società Navalmare. Questi risultati, non certo positivi, hanno originato un palleggio di responsabilità tra le forze politiche col sindaco Paoletti a sostenere che di più non ha potuto fare per colpe imputabili a chi lo ha preceduto e i partiti della sinistra a sostenere l’esatto contrario accusando il primo cittadino di aver chiuso l’accordo al ribasso per colpe esclusivamente sue. In mezzo a questa bagarre squisitamente politica ci sono finiti i santerenzini chiamati a pagare 600 euro all’anno per portare la barca a Muggiano, costo al quale vanno aggiunti 200 euro a pagamento dei servizi. Ottocento euro più Iva per barche di quattro cinque metri paiono un’esagerazione a molti dei soci della Pescasport. La vicenda non è però limitata a Comune e società che oggi gestisce i posti alla Marina, perché tutta l’operazione era nata con la finalità di liberare spazi da restituire ai cittadini nell’unica piazza del paese e se le barche non si trasferissero il raggiunto accordo rischia di trasformarsi in un clamoroso flop".
Ad aprire saranno i gruppi della minoranza consiliare che illustreranno ai membri del comitato di frazione le loro ragioni. Il sindaco Leonardo Paoletti ,da parte sua, ha convocato per venerdì sera nella sala del consiglio comunale i soci della Pescasport per spiegare le sue ragioni e illustrare l’accordo nel dettaglio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure