Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 14 Agosto - ore 16.31

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Paoletti: "Riapertura Muggiano, si attenda fine allerta sanitaria"

Il sindaco Lerici sullo stabilimento Fincantieri spezzino: "Se davvero c'è intenzione di ripartire, si apra un tavolo di confronto. Servono precise garanzie".

Coronavirus
Paoletti: "Riapertura Muggiano, si attenda fine allerta sanitaria"

Golfo dei Poeti - Sembrano tempo da Eldorado quelli in cui gli occhi del Comune di Lerici di posavano su Fincantieri Muggiano per la querelle legata al consistente aumento di maestranze e, quindi, al rischio di veder diventare Pozzuolo un grande e sregolato parcheggio all'aperto. Era inizio anno e il coronavirus era ancora una notizia lontana, destinata, nell'immaginario collettivo, a restare nel giardino degli altri. Invece in capo a una manciata di settimana l'incubo Covid19 è diventata una grana italianissima. Ed è legato alla pandemia il pensiero a tema Fincantieri Muggiano espresso nelle scorse ore via social dal sindaco di Lerici Leonardo Paoletti,c he si è dichiarato contrario a una imminente ripresa dei lavori allo stabilimento, chiuso dal 16 fino al 29 marzo compreso in virtù dello stop deciso dall'azienda per tutti i suoi presidi, compreso quello muggianese, che nel frattempo ha dovuto registrare una prima vittima da Covid19. Per il primo cittadino “anche Muggiano dovrà attendere la fine del periodo di allerta sanitaria. Intervengo, nella qualità di sindaco, nel rispetto dei ruoli dell'impresa, del sindacato e della politica, ruoli più ampi di quello dell"amministratore locale. Per questo la mia attenzione è in primo luogo rivolta agli interessi dei miei concittadini in stretto rapporto di vicinato con il cantiere. Che condividono con gli operai del Muggiano, anche con orgoglio verso il cantiere, gli stessi spazi fisici. La situazione sanitaria non permette deroghe alle tempistiche di fermo fissate dal Governo ma anche rispetto alle eventuali successive proroghe. Se è vero che l'intenzione è riaprire chiedo fin da ora che tale intenzione sia portare ad un tavolo con sindacati e amministratori locali. Tavolo che è necessario per ascoltare e comprendere le ragioni del no alla riapertura in piena allerta sanitaria”.

Un confronto, continua Paoletti, “necessario in ogni caso per definire assieme, fin da ora, quali sono le condizioni in presenza delle quali è ragionevole riaprire il cantiere, garantendo sicurezza dei lavoratori e delle famiglie di Muggiano. Garanzie circa il fatto che il cantiere sarà riaperto solo quando l'epidemia potrà dirsi sotto controllo; garanzie circa il rispetto delle condotte di contenimento del contagio con controllo da parte di medici responsabili; garanzie che, in ogni caso, e anche cessata l'allerta, gli operai raggiungano e lascino il cantiere con bus riservati che accedano direttamente al cantiere evitando assembramenti nel centro del paese; garanzie circa la predisposizione del servizio mensa interno per tutti gli operai”.

N.RE

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia






FOTOGALLERY











Covid-19, cosa ti aspetti nei prossimi mesi?











Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News