Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 21 Luglio - ore 22.50

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

No ai traghetti veloci e sì alla Vas, le proposte dell'opposizione lericina

Corposo emendamento alla delibera relativa al Documento di pianificazione strategica del porto.

"Dragaggi da condividere con muscolai"
No ai traghetti veloci e sì alla Vas, le proposte dell'opposizione lericina

Golfo dei Poeti - Al pari dei Comuni della Spezia e di Porto Venere, anche quello di Lerici si appresta ad approvare il Documento di pianificazione strategica di sistema (Dpss) varato dall'Autorità di sistema portuale del Mar ligure orientale, un elaborato che sta a monte dei Piani regolatori portuali e che si occupa di individuare le strategie degli scali andando altresì a definire le aree strettamente portuale e retroportuali e quelle invece di interazione tra porto e città. L'approvazione del documento avviene all'interno di una regolare delibera di giunta per la quale le opposizioni hanno preparato un emendamento sottoscritto da tutti e tre i capigruppo consiliari, Maria Chiara De Luca (Golfo dei poeti), Emanuele Fresco (Passione e competenza) e Andrea Ornati (Cambiamo in Comune). Tra le richieste inserite nell'emendamento c'è il mantenimento, per quanto riguarda la zona del Muggiano, di quanto sottoscritto nell'intesa siglata tra Autorità portuale e Comune nel 2007 (sindaco Fresco), in particolare “l'esclusione di ogni ipotesi di stazione per traghetti veloci”. Si chiede inoltre di inserire il tema dello sviluppo del trasporto locale via mare (e su questo punto, in occasione di una recente commissione, c'è stata l'apertura da parte dell'amministrazione), nonché quello dell'adeguamento dei fondali “anche in condivisione con i mitilicoltori e non facendo più riferimento a pure operazioni di dragaggio, ma di bonifica, anche per quanto riguarda il canale navigabile”. L'emendamento chiede poi una “valutazione più puntuale e non generica” per quanto riguarda la possibilità di ampliamenti e adeguamenti di banchine e piazzali. Le opposizioni poi ritengono si debba avviare la Vas (Valutazione ambientale strategica) già dalla definizione del Dpss e non in sede di approvazione finale del Piano regolatore portuale. “Il principio di sostenibilità ambientale incardinato nella Vas costituisce uno strumento essenziale di verifica del raggiungimento degli obbiettivi, sia dal punto di vista tecnico-funzionale ed economico, sia dal punto di vista ambientale”, si legge nel testo della minoranza. Infine per l'area di Pertusola “si rende necessario definire compiutamente l'area di integrazione porto città in quanto ad oggi mancante”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News