Città della Spezia Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 19 Febbraio - ore 14.40

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Lerici, "Cambiamo in Comune": "Sulle opere l'amministrazione smetta di fare propaganda"

Lerici, "Cambiamo in Comune": "Sulle opere l'amministrazione smetta di fare propaganda"

Golfo dei Poeti - "Domenica scorsa si è svolta un'assemblea del Comitato di Frazione di Lerici alla quale abbiamo preso parte insieme a decine di cittadini attenti e partecipi. Tanti sono stati i temi posti all'ordine del giorno che hanno visto cittadini e amministrazione confrontarsi con schiettezza e animatamente: Piazza Cesare Battisti, fognature e scarichi a mare, degrado di Carbognano, Galleria via Cavour /via Gerini, cimiteri... Ci dispiace constatare che, a fronte delle roboanti affermazioni e delle enormi spese previste per le opere pubbliche, manchi all'amministrazione una visione d'insieme della città e l'intenzione di intervenire su alcune criticità". Lo affermano i rappresentanti del gruppo consiliare di Lerici "Cambiamo in Comune", commentando quanto accaduto e rispondendo alle successive dichiarazioni dell'amministrazione.

"Avendo posto interrogativi specifici in tal senso, abbiamo potuto constatare che la tanto decantata operazione di allaccio della frazione di Muggiano al depuratore di Fincantieri, è tutt'altro che concreta e certa, quindi senza progetti all'orizzonte né tempi certi di realizzazione. Lo stesso - proseguono dall'opposizione - dicasi per il V lotto di Tellaro, per cui allo stato è in previsione solo il rifacimento dell'edificio di proprietà Acam (a spese di Acam peraltro). E solo nel 2019. Salvo la normale manutenzione, nulla di straordinario e strutturale è dunque in previsione: nessuno studio né impegno a risolvere atavici problemi della città, come la separazione delle acque bianche dalle nere (una delle cause delle fuoruscite). Solo spallucce da parte dell'assessore Russo e della consigliera Gianstefani circa gli sversamenti registrati in luglio alla Rotonda (zona in cui, come noto, affluiscono in estate decine di bagnanti) e oggetto di un'interrogazione regionale presentata dai consiglieri Pastorino e Battistini. "C'è il cartello di divieto di balneazione", dicono. Come se questo bastasse a bloccare gli sversamenti che continuano a danno della salute, dell'ambiente e dell'immagine di Lerici. Alcuni interventi dei cittadini si sono infine rivolti alle ingombranti tende dei ristoranti in Piazza Garibaldi ma soprattutto all'area di Carbognano e sul suo stato di abbandono e degrado, tanto che, considerati i numerosi interventi, è stato proposto di rimandare la discussione a una prossima assemblea dedicata al tema ambientale e ai rifiuti.
Non è affatto vero, come invece maldestramente tenta di far credere l'amministrazione, che ci sia stato un consenso unanime sulle opere. Tutt'altro. I cittadini intervenuti hanno registrato criticità rispetto a manutenzioni, fognature, pulizia canali, rifiuti, degrado urbano, igiene. Nessun intervento ha definito prioritaria la galleria Via Gerini/Via Cavour, mentre è chiaro che lo sia per la Giunta.
Sarebbe il caso di prendere spunto da domenica per dare un taglio a note e comunicati in gran parte falsi e propagandistici, per valorizzare il ruolo e il lavoro dei Comitati e dei cittadini che vi prendono parte, che intervengono criticando e ponendo civilmente questioni sperando nell'ascolto da parte di chi ha la responsabilità di governare.
All'assemblea di domenica, invece, si è registrato quello che da tempo sappiamo: un'amministrazione sorda e chiusa ai percorsi partecipativi, decisa a seguire le sue priorità elettorali. Forse sarebbe ora di iniziare ad ascoltare la città e destinare le risorse e mutui anche per risolvere problemi reali e ampiamente segnalati.
Quelli che rimangono, una volta diradato il fumo della propaganda".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News