Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 21 Agosto - ore 15.35

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Fiore: "Paoletti la smetta di parlare di illegalità e ripetere menzogne"

Fiore: `Paoletti la smetta di parlare di illegalità e ripetere menzogne`

Golfo dei Poeti - L'ex assessore ai Lavori pubblici di Lerici, Michele Fiore, esponente di Possibile, interviene nel dibattito sulle spiagge, con un occhio di riguardo alla freschissima polemica sulle parole rilasciate sabato scorso dal sindaco Leonardo Paoletti in occasione della presentazione del libro 'Il Confine', di Marco Antonelli (qui).

"Il sindaco - attacca Fiore - deve smetterla di definire illegale la Lerici mare. Perché? Perché nessuno l'ha stabilito. Il Tar l'anno scorso non ha parlato di illegalità, ma ha detto che i patti sociali erano squilibrati: cosa vera - io per primo la segnalai in consiglio comunale - che creava problemi e contenziosi anche tra i privati, in particolare perché era possibile effettuare subconcessioni, aspetto da modificare. L'unica cosa illegittima, secondo il tribunale, era stato lo scioglimento della società partecipata, tant'è che aveva dato ragione ai privati addebitando al Comune i due terzi delle spese. E non dimentichiamo che tutti i funzionari indagati per atti relativi alla Lerici mare sono stati prosciolti. Anche il Consiglio di Stato, pur riconoscendo la legittimità dell'azione politica di Paoletti, cioè lo scioglimento della società, non ha parlato di aspetti illegali".

Secondo Fiore "l'amministrazione avrebbe dovuto riequilibrare la Lerici mare, tenendola in vita. Invece hanno scelto, legittimamente, un'altra strada, molto più politica. Volevano lo scalpo. Ma adesso se ne misurano le conseguenze, tra disagio, degrado e incertezze. L'anno scorso, a questo punto della stagione, i servizi erano pienamente attivi. E alla fine della fiera nelle casse del Comune non entrerà un euro perché, diversamente da quanto raccontato - cioè la possibilità di mettere a bilancio, grazie alle spiagge, centinaia di migliaia di euro - i corrispettivi pagati dai concessionari dovranno essere investiti in attività di manutenzione degli arenili, che la Lerici mare già svolgeva".

"Paoletti - conclude l'esponente di Possibile - non parli più di illegalità, andando ad accusare implicitamente delle persone di aver tenuto in piedi scientemente un sistema illegale. Le parole hanno un peso. Il sindaco tiri fuori un provvedimento in cui si definisce la Lerici mare illegale e ne discutiamo. Ma ad oggi non c'è nulla, se non sentenze che dicono l'opposto di quanto il sindaco dichiari. Non può parlare sempre a ruota libera, ripetendo menzogne provando a farle diventare verità".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure