Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 22 Gennaio - ore 14.45

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Distrutto il diorama dei dinosauri, l'accusa: "Danno erariale"

"Il plastico non poteva essere spostato, demolizione unica soluzione", ha spiegato il sindaco Paoletti. Fresco: "Parte del patrimonio del castello eliminata in un attimo".

Distrutto il diorama dei dinosauri, l´accusa: `Danno erariale`

Golfo dei Poeti - Chiarezza fatta a Lerici sul destino del diorama dedicato alla scoperte paleontologiche di Ilario Sirigu. La ricostruzione tridimensionale, relativa allo scenario della Baia blu di centinaia di milioni di anni fa, ha trovato spazio per anni al castello lericino, dove c'era il famoso 'Museo dei dinosauri', ora estinto. Nei mesi scorsi, del diorama con i tecodonti - che lasciarono le loro impronte in terra lericina, orme scoperte dal compianto Sirigu - s'è persa traccia. In questi giorni, anche in relazione alla diffusione di una fotografia dove si scorgono i resti ammassati del plastico, si sono rincorse voci e polemiche.

"In occasione dell'allestimento della mostra di Ogata - ha spiegato Paoletti, sollecitato in apertura di assemblea consiliare - il diorama è stato distrutto, perché non era spostabile. I dinosauri sono stati conservati. Si trattava di materiale compatto, non smontabile né rimovibile. Le verifiche sono state fatte assieme a Marco Greco (fino a pochi mesi fa timoniere del maniero lericino, ndr) ed è stata interessata la Soprintendenza alle belle arti e ai beni archeologici, che ci ha spiegato - trattandosi di arredi - che non c'era bisogno di intraprendere percorsi con loro".

Dai banchi dell'opposizione, nel corso della discussione su un trasferimento da 15mila euro dal Comune al Consorzio Castello di Lerici (sciolto quest'estate) per la copertura di mutui contratti per investimenti, il consigliere Emanuele Fresco è tornato sulla questione diorama: "Tra gli investimenti fatti dal Consorzio rientrano anche arredi e opere come il diorama dedicato al ritrovamento delle orme da parte di Ilario Sirigu, un plastico di significativo valore culturale, storico e testimoniale. Non lo si può distruggere in quattro e quattro otto per fare spazio a Ogata, detto con tutto il dovuto rispetto per l'artista. Si potevano trovare soluzioni diverse per la sistemazione della mostra, e bisognava considerare il fatto che il diorama è un investimento del Consorzio. Credo infatti di possa andare incontro a un danno erariale. Distruggendolo, si è eliminata parte del patrimonio economico del castello. Serve un approfondimento, invito il segretario comunale a farlo".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure