Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 29 Maggio - ore 18.47

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Cochrane, Fresco: "L'amministrazione divaga, serve un quadro preciso"

L'ex sindaco attacca il primo cittadino Leonardo Paoletti: "Non appena gli si chiede chiarezza, parte per la tangente".

Cochrane, Fresco: `L´amministrazione divaga, serve un quadro preciso`

Golfo dei Poeti - "Quando Paoletti viene chiamato a rispondere chiaramente sulla Cochrane parte subito per la tangente. Nessuno si è mai sognato di dire che la perizia che ha portato alla chiusura della scuola è falsa, ci mancherebbe". L'ex sindaco di Lerici Emanuele Fresco torna su uno dei temi dibattuti in consiglio comunale venerdì scorso. "Le questioni sono due - dichiara l'esponente dell'opposizione -: prima di tutto, come ha confermato la stessa perizia, alla Cochrane non ci sono problemi di staticità. In secondo luogo, le prove sono state effettuate ponendo le strutture nelle condizioni più gravose, attribuendo loro un coefficiente bassissimo di resistenza. Con un altro coefficiente, i 240mila euro ipotetici per sistemare la scuola - soldi buttati lì un po' a caso, senza un computo metrico - sarebbero probabilmente meno".

Prosegue Fresco: "Gli interventi servono alla Cochrane, come servono anche alle altre scuole del territorio. Una situazione su cui intervenire passo dopo passo. Abbiamo cominciato noi, poi è toccato a Caluri, e ora il testimone è passato a Paoletti. Non è che sono arrivati loro per fare dei miracoli. Semplicemente, ora il testimone è loro, e opereranno con le risorse a disposizione. Ricordando - come spiegato nella mozione per i terremotati portata in consiglio venerdì scorso - che i Comuni da soli non ce la fanno: Regione e Stato devono aiutare".

Conclude l'ex primo cittadino: "Il risparmio derivato proprio dalla chiusura della scuola, parliamo di 15mila euro, invece di finire nel calderone del bilancio, poteva essere destinato alle scuole, in particolare al progetto per la Cochrane stessa - sulla quale si sta divagando senza chiarezza -, per cominciare a capire quanto bisogna spendere per riaprirla. Ma temo che questo tema non interessi molto all'amministrazione, visto che, a prescindere dalla perizia - un po' un coniglio tirato fuori dal cilindro - c'era l'intenzione di chiudere la scuola, come dichiarato dall'assessore Toracca".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








FOTOGALLERY



I SONDAGGI DI CDS

Mimmo Di Carlo in scadenza di contratto, vorreste vederlo ancora sulla panchina dello Spezia?
56,3% 
43,7% 






























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure