Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 20 Settembre - ore 21.16

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Bosello: "Tedeschi alzi voce con Lerici". Fresco: "Paoletti, silenzio assordante"

Continua il dibattito sulle sorti del Parco di Montemarcello, Magra e Vara.

Bosello: "Tedeschi alzi voce con Lerici". Fresco: "Paoletti, silenzio assordante"

Golfo dei Poeti - L'acceso dibattito sulle sorti del Parco di Montemarcello, Magra e Vara tocca, e non poco, anche Lerici. E' lericina vasta parte dell'area protetta, come anche è stata innanzitutto lericina la 'sponsorizzazione' dell'attuale presidente dell'ente, Pietro Tedeschi. Figura di nomina regionale che in questi giorni sta tuttavia ponendosi in posizione di aperta - se non ribellione - insofferenza verso i vertici regionali. La settimana è stata costellata da scambi al vetriolo tra Tedeschi da una parte e Toti e il consiglier e Costa (che ha depositato una proposta di legge per l'abolizione del Parco) dall'altra.

Da Lerici oggi si fa sentire Valentina Bosello, candidata alla Camera per Liberi e Uguali. "Il destino del Parco di Montemarcello Magra Vara, complice la campagna elettorale, è tornato prepotentemente alla ribalta - dichiara -. Dico subito che nel quadro dato penso che chiunque abbia a cuore il destino ed il futuro del Parco debba sostenere la 'battaglia' del Presidente Tedeschi. Io e LeU saremo in testa ad ogni iniziativa utile a salvaguardare un presidio ambientale contro gli appetiti dei soliti noti (di questo parliamo, questo si cela dietro la polemica di queste ore). Si scrive 'presenza dell'uomo' nel Parco e si legge speculazione, insediamenti produttivi, rendita fondiaria, speculazione edilizia".

Per Bosello "il Parco può sicuramente rappresentare un motore di sviluppo durevole ma, per usare un eufemismo antiche questioni che ci riguardano da vicino, come Vallestrieri e Portesone, portate avanti nel totale silenzio e nell'inconsapevolezza dell'opinione pubblica, la dicono lunga circa gli interessi economici e gli appetiti che gravitano attorno al parco. Abolire 'lacci a lacciuoli' per usare un espressione tanto cara alla Destra significherebbe avere, finalmente, mano libera. Anche nella pianificazione urbanistica del Comune di Lerici alla vigilia di scelte che si preannunciano ancora una volta pesanti nelle previsioni del nuovo PUC. Quindi, sostegno sì a Tedeschi contro Costa e Toti ma senza scordare che il Sindaco di Lerici è notoriamente vicinissimo all'ex Sindaco di Beverino (e come Costa propone anche lui, nella sostanza, di abolire il Parco) e il vero deus ex machina dell'Ac Lericina, Sammartano, è vicinissimo a Tedeschi. Bel groviglio!".

"L'amministrazione comunale lericina - aggiunge la candidata della sinsitra - ha salutato, non più tardi di pochi giorni fa, in Piazza C.Battisti, la Presidenza di Tedeschi al Parco come un grande risultato e orgoglio Lericino quando il giorno prima Sindaco e Vice Sindaco tenevano, sempre a Lerici, un'iniziativa pubblica per le elezioni politiche nel corso della quale Costa ancora una volta lanciava le proprie invettive contro il Parco. Cari Signori, a noi interessa che il Parco viva e che le risorse ad esse destinate (tagliate del 70% negli anni in allarmante continuità Centrosinistra Centrodestra) vengano ripristinate. Perché il Parco 'cammina da solo', per dirla con Toti, se si mette benzina nel motore. Altrimenti si ferma, fa la ruggine e finisce per essere rottamato. Cari Signori, non ci interessano le vostre beghe interne consumate sulla pelle del Parco. E, per cortesia, non prendiamoci in giro: da Tedeschi, verso Paoletti, non si è mai sentita mezza parola critica. Va bene tutto, per carità, ma non si può accettare che si facciano tutte le parti in commedia. È ora di alzare la voce e di farlo a 360 gradi. Partendo proprio da Lerici. Capito, Presidente?"

Da Lerici si leva anche la voce di Emanuele Fresco, ex sindaco e consigliere di opposizione. "Tedeschi ha il diritto e il dovere di partecipare alla delicata discussione sul futuro del Parco ed è indubbio che alla prima riunione utile della Commissione regionale competente debba partecipare e dire la sua", esordisce Fresco. "Anche io sono contro l'abolizione di questo fondamentale ente - prosegue - sebbene sia convinto che occorrano una verifica e una riforma, soprattutto per quanto riguarda il sostegno economico al Parco. Che va mantenuto ma deve avere possibilità economiche maggiori".

"L'amministrazione Paoletti aveva gioito per la nomina di Tedeschi, ma oggi che posizione ha? C'è un silenzio assordante da parte di Palazzo civico. Con chi sta l'amministrazione? Con Tedeschi? O con costa che di Tedeschi chiede le dimissioni? Sarebbe interessante capirlo", conclude Fresco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News