Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 22 Gennaio - ore 22.59

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"Una galleria artificiale per risolvere definitivamente la frana di Montalbano"

Il caso della ferita delle colline del levante giunge in consiglio regionale. Così l'assessore Giampedrone: "L’unica strategia percorribile è la difesa passiva della rotabile, piuttosto che opere di bonifica della frana".

`Una galleria artificiale per risolvere definitivamente la frana di Montalbano`

Golfo dei Poeti - L'ormai annoso caso della maxi-frana di Montalbano entra in consiglio regionale attraverso l'interrogazione di Giovanni De Paoli, consigliere leghista della Val di Vara, che questa mattina ha riaperto la discussione sulla ferita delle colline levantine, in seguito alle piogge dell'autunno di sei anni fa. L'anno successivo furono stanziati 250mila euro di fondi regionali oltre agli studi da realizzare e nel 2012 la Regione assegnò altri 560 mila euro per il consolidamento del versante. "Sugli organi di stampa, ormai da anni, vengono citate cifre di molto superiori – ha aggiunto  - mentre la frana, ad oggi, sembrerebbe ancora in atto, alcune strade risultano ancora chiuse e il Comune della Spezia sarebbe in procinto di chiedere un nuovo contributo alla Regione Liguria. Tuttavia, a seguito di un sopralluogo effettuato da me, è emerso che via Marconi, immediatamente sotto il versante franato, non presenta alcun tipo di cedimento né stradale, né riguardo il muro di contenimento; non si comprende quindi in quale modo la collina stia franando verso valle".

La collina si muove o no? Sono necessarie opere per bloccare l'eventuale movimento franoso? L’assessore all’ambiente Giacomo Giampedrone, dopo aver ripercorso le differenti tappe della vicenda ed i diversi passaggi, ha sottolineato che, dato il complesso modello geologico della frana, il problematico assetto del versante e l’elemento a rischio coinvolto, rappresentato esclusivamente dal tratto di viabilità, l’unica strategia percorribile è la difesa passiva della rotabile (una
galleria artificiale), piuttosto che opere di bonifica della frana, sicuramente molto più onerose e di non certa efficacia. Tale impostazione – ha aggiunto – è stata condivisa dai tecnici regionali e comunali ed evidenzia come via Marconi sia
coinvolta nel movimento franoso in via  indiretta, cioè a causa del franamento del versante sovrastante la strada. A tal fine – ha sottolineato Giampedrone – risulta che il Comune stia procedendo a definire le progettazione di fattibilità
tecnico- economica di un tratto di galleria paramassi".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure