Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 22 Gennaio - ore 22.59

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"Paoletti colpisca fannulloni e imboscati. E servono più vigili"

L'associazione Lerici Vive, che ha sostento l'attuale amministrazione in occasione delle elezioni comunali 2015, loda l'operato di palazzo civico, ma invoca una serie di correttivi. "Tante azioni positive, ma per lasciare il segno serve altro".

`Paoletti colpisca fannulloni e imboscati. E servono più vigili`

Golfo dei Poeti - Si è riunito il consiglio direttivo dell’associazione Lerici Vive sotto la presidenza di Salvatore Gaziano e dopo la pausa estiva e oltre un anno dall’insediamento della nuova giunta questa è stata una occasione utile per fare il punto sulla situazione di Lerici e dei suoi borghi e sulle problematiche (gestione spiagge e della rada, fogne, scuole, zona traffico limitato) che l’associazione ritiene prioritarie o più critiche.

"Della giunta attuale - si legge nella nota dell'associazione - è stato apprezzato dalla maggioranza degli iscritti la discontinuità rispetto al passato riguardi diversi di questi temi con iniziative avviate importanti come la gestione dei rifiuti con la raccolta Porta a Porta (pur se con alcune criticità (ad esempio lo scarso numero di cestini di rifiuti lungo le strade o il mancato lavaggio delle strade), la politica di messa in sicurezza degli edifici pubblici e scolastici con stanziamenti importanti, la messa in cantiere del centro raccolta rifiuti agli Scoglietti come il primo lotto della messa in sicurezza della Marinella e della spiaggia di San Giorgio e la difesa del bene comune delle spiagge lericine contro la gestione “privatistica” della Lerici Mare srl o la politica di maggior apertura di Lerici sul fronte dell’accoglienza turistica con la riapertura dei due Castelli e l’avvio di diverse iniziative originali rispetto al passato.
Una giunta caratterizzata da un impegno personale molto forte di diversi assessori con il sindaco Leonardo Paoletti in testa che non si sono certo risparmiati nel cercare di 'raddrizzare la barca'.
Rispetto a quanto prodotto e realizzato dalle giunte municipali lericine passate (anche e soprattutto in termini di scelte dannose per il territorio e dalle cui conseguenze non se ne uscirà facilmente) sicuramente un passo in avanti che però secondo la maggioranza del consiglio direttivo della Lerici Vive non è ancora sufficiente per lasciare un’impronta così significativa nella gestione della cosa pubblica".

Cosa non va, quindi? "In particolare - così dall'associazione - fra gli aspetti critici riscontrati dalla maggior parte dei consiglieri dell’associazione (con l’astensione dell'assessore ai lavori pubblici Marco Russo e del consigliere di maggioranza Manuela Mussi) che hanno partecipato alla riunione è stata evidenziata una certa preoccupazione per l’organizzazione e i risultati prodotti cronicamente da una macchina comunale che costa ogni anno diversi milioni di euro con circa 100 persone dipendenti e dirigenti di cui una parte significativa ci sembra conoscere i diritti ma non così egualmente i doveri. Un livello di servizio al cittadino non adeguato sia nei modi che nella sostanza con diversi episodi di maleducazione e scarso o nullo rispetto per il cittadino o il turista da parte di alcuni impiegati comunali come abbiamo letto anche in diversi episodi ripresi anche dai media locali.
E secondo Lerici Vive una gestione del personale sana prevede che i dipendenti o funzionari che non fanno bene il loro dovere siano sanzionati o rimossi dall’incarico con un vero ufficio dedicato e preposto alla gestione del personale e controllo e qualità dei risultati realizzati e con un coinvolgimento attivo della popolazione nel misurare la qualità e le performance di chi lavora dentro il Comune con questionari sulla qualità dei servizi erogati e statistiche precise e pubbliche sul lavoro svolto in termini di tempi di risposta al cittadino con massima trasparenza di tutta l’attività di quanto realizzato da chi lavora dentro al Comune (vigili urbani compresi).
Riguardo anche la gestione della polizia municipale e la presenza sul territorio pur rispettando l’autonomia di questo Corpo non comprendiamo sempre come rispetto al numero di effettivi più ausiliari assunti (per un organico complessivo che supera circa le 30 unità) durante il periodo estivo in diverse zone di Lerici nel periodo estivo pur in presenza di ZTL (e con l’avvio della raccolta Porta Porta) la presenza di vigili che presidi il territorio sia così carente agli occhi del cittadino quando basta recarsi in altre località di mare e vedere d’estate vigili e ausiliari che con il motorino o con la bicicletta presenti quasi ovunque per sanzionare gli automobilisti e i cittadini che non rispettano la legge come chi parcheggia in aree non consentite o abbandona i rifiuti in modo non consentito.
Peraltro riguardo il problema dei parcheggi si potrebbe anche valutare di estendere gratuitamente durante il periodo estivo la possibilità di parcheggiare per i soli residenti in località La Vallata al fine di compensare la carenza di parcheggi nelle ore notturne insieme naturalmente a un’azione di contrasto seria nei confronti di chi parcheggia abusivamente nei parcheggi riservati.
Nei confronti del comandante dei vigili di Lerici, Roberto Franzini, l’associazione Lerici Vive ha riposto grandi aspettative con il suo ritorno in carica ma evidentemente dalle critiche raccolte da numerosi cittadini durante questi mesi c’è qualcosa che non funziona a dovere nella gestione di questo Corpo di Polizia e si auspica un chiarimento e un cambio di passo individuando e ponendo rimedio alle criticità riscontrate e alle eventuali responsabilità.
Riguardo la stagione turistica per il prossimo anno si spera che il calendario eventi sia comunicato e reso pubblico già in primavera prima di Pasqua e pur apprezzando alcune iniziative si auspica un maggior coinvolgimento delle associazioni presenti sul territorio almeno nella fase di ideazione e discussione per cercare di raggiungere i migliori risultati col minor costo e si consiglia di dedicare a questo importante compito e per fornire per tutto l’anno una serie di eventi piccoli e grandi di richiamo (secondo degli obiettivi definiti e chiari) un assessorato o delegato unico alla Promozione, Marketing ed Eventi del Territorio dedicato separandolo da quello del Commercio".


In conclusione, l'associazione "auspica che l’amministrazione mostri un livello ancora più elevato di maggiore comunicazione con il cittadino, maggiore trasparenza (anche attraverso l’utilizzo del web tramite consultazioni con le associazioni e delle app dedicate come Municipium affinchè si possa segnalare e ottenere risposta sulle criticità segnalate) con una gestione del personale più rigorosa, meritocratica e trasparente e al servizio del cittadino. E per gli impiegati o funzionari incapaci, imboscati o fannulloni o che non producono risultati adeguati vorremmo che questa amministrazione in discontinuità rispetto al passato valuti in maniera più vigorosa gli opportuni correttivi e interventi a partire da una maggiore trasparenza e all’utilizzo delle informazioni rese dagli stessi cittadini in un processo di monitoraggio continuo e organizzato delle prestazioni rese da chi lavora dentro l’amministrazione comunale e chi ne è responsabile".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure