Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 23 Gennaio - ore 17.43

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"Lerici espelle persone che qua si sono costruite un futuro"

Scatta la petizione, promossa dalle opposizioni, per dire no allo spostamento del mercatino multietnico.

`Lerici espelle persone che qua si sono costruite un futuro`

Golfo dei Poeti - Tiene banco a Lerici la questione del mercatino multietnico, sulla quale oggi è intervenuta anche l'amministrazione comunale (qui). Le opposizioni - Cambiano in Comune, Golfo dei Poeti e Passione e competenza -, assieme a un gruppo di cittadini, lanciano una petizione (come anticipato qui) per dire no allo spostamento del mercatino. Appuntamento Venerdì ore 11.00 a San Terenzo e Sabato ore 11.00 a Lerici.

"Parlando di mercato multietnico in data 7 agosto 2015 - spiegano i promotori - l’Assessore Luisa Nardone scriveva: '…a ciò è seguita una necessaria risistemazione logistica, che ha dato alla luce un vero e proprio mercato multietnico ove gli operatori ospitati commerciano in prodotti artigianali provenienti dai loro paesi di origine, fruendo di un’invidiabile posizione sul mare all’ombra dei pini marittimi che mitigano le afose giornate estive e gode del servizio di illuminazione durante le ore serali. Il lavoro svolto dall’Amministrazione ha indubbiamente promosso e valorizzato l’integrazione dei soggetti extracomunitari beneficiari, offrendo loro le idonee condizioni lavorative che fino ad oggi mancavano. Tale ricollocazione ha beneficiato il complesso delle persone interessate, spostando nella zona centrale della passeggiata a mare, vicino allo scalo traghetti, tutti gli interessati al progetto etnico, ovviamente, nessuno escluso….'.
Peccato che in data 6 luglio 2016 sia stata approvata una delibera di Giunta n. 132 che recita “Di individuare le seguenti aree sul territorio comunale da destinare a posteggi per gli operatori del mercatino multietnico, per un totale di n. 8 (otto) posteggi:
- n. 4 (quattro) posteggi c/o Lerici, Loc. Venere Azzurra, ciascuno di m. 3x2;
- n. 2 (due) posteggi c/o Lerici, Punta del Pertuso, ciascuno di m. 3x2;
- n. 4 (quattro) posteggi c/o San Terenzo, nello spazio tra la passeggiata Mons Castiglione e la Rotonda Pertini di m. 3x2. Peraltro la somma è sbagliata, se i posteggi previsti sono 8 la somma di 4+2+4 fa notoriamente 10. Il tutto solo fino al 30 settembre 2016, il dopo non è dato saperlo".

Prosegue la nota: "Ovviamente le zone individuate sono decentrate ed in pieno sole,al posto dei bidoni della spazzatura (e questo la dice lunga….), in totale contraddizione con quanto affermato dall’Assessore Nardone, lo spostamento avviene in piena stagione e senza preavviso, con grave danno economico di chi ha investito, non vi è alcuna certezza sul futuro, e la delibera non spiega i criteri con cui si ridurranno i numeri dei concessionari da 15 a 8 (10?).
In un momento gravissimo in cui tutta Europa si interroga sulle buone pratiche di integrazione di fatto si smantella un progetto lungimirante, nato nel 2003, che ha dato l’occasione agli immigrati coinvolti di integrarsi realmente, fare progetti di vita, creare una positiva rete di relazioni.
Dopo 13 anni Lerici "espelle" persone che qui da noi erano riuscite a progettarsi un futuro basato sul loro lavoro, persone che hanno famiglie ed amicizie, che a noi piace chiamare “Lericini del mondo”.
Chiediamo con forza che l’Amministrazione Comunale revochi la delibera e ripristini lo stato precedente, chiediamo ai nostri concittadini di firmare la petizione, dimostrando così che Lerici ed i suoi borghi rigettano ogni forma di razzismo e promuovono progetti di integrazione basati sul rispetto delle regole e soprattutto delle persone.
Nelle prossime settimane proseguiremo le nostre iniziative (tra queste, una festa dedicata all'integrazione, ndr) attraverso momenti di confronto, approfondimento, divertimento poiché riteniamo che l'attenzione su questa grave vicenda non debba calare e che il momento sia proficuo per lanciare un grande dibattito sui temi dell'immigrazione,dell'integrazione e delle buone pratiche amministrative".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure