Città della Spezia Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 26 Aprile - ore 23.00

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"Ci vediamo in tribunale" e niente Irpef per 5mila lericini

L'amministrazione Paoletti ha affidato l'incarico al legale, nel mirino il volantino di 'Cambiamo in Comune'.

in consiglio comunale
"Ci vediamo in tribunale" e niente Irpef per 5mila lericini

Golfo dei Poeti - Il sindaco Leonardo Paoletti che annuncia che l'incarico al legale è stato appena deliberato, il consigliere Andrea Ornati che chiude con un "Ci vediamo in tribunale, sarò contento di vedermi in quella sede". L'addizionale Irpef continua a dividere, con conferma di strascico legale, il consiglio comunale di Lerici, che stamani ha avviato la discussione su bilancio e dintorni. La querelle sull'Irpef è scattata lo scorso dicembre, quando il gruppo 'Cambiamo in Comune', rappresentato in consiglio dall'ex segretario provinciale di Sel, ha diffuso un volantino (QUESTO) accusando Palazzo civico di voler incrementare le aliquote dell'addizionale Irpef agendo sulle fasce più deboli. "Quanto sostenuto dal nostro gruppo - ha dichiarato stamattina in consiglio Ornati - viene ampliamento confermato dal Documento unico di programmazione: dal 2019, scaduti gli impedimenti normativi, avrete un gettito Irpef superiore di 350 mila euro. Le fasce alte sono già al massimo, quindi per aumentare si interverrà su quelle tra i 15mila e i 55mila euro". Nel prosieguo della seduta, è emerso come l'amministrazione stia pensando di usare l'incremento del gettito Irpef per rendere del tutto gratuita la scuola dell'obbligo (QUI).

L'assessore al bilancio Aldo Sammartano ha ribattuto sostenendo che "la realtà è completamente diversa da quanto sostenuto in quel volantino, che riportava cose assolutamente false e inaccettabili. Ciò che abbiamo in mente è diverso: la nostra intenzione è far sì,se lo consentirà la normativa centrale, che la fascia di esenzione dall'Irpef si allarghi dal 39% al 68% dei contribuenti lericini, cioè da 3mila a 5.248, vale a dire tutti coloro con reddito fino a 26mila euro". Così il sindaco Paoletti: "Le percentuali di esenzione raddoppieranno. L'azione giudiziaria, non penale, che abbiamo deciso di intraprendere? Necessaria per accertare la verità. Questa amministrazione vuole fare guerra alle fake news. Oggi chiunque si sente libero di dire quello che vuole, ma i cittadini vanno rispettati, e noi siamo al loro fianco per il diritto alla verità. Avete detto delle frottole".

A questo punto Ornati ha osservato che "capiamo quindi che per i redditi da 26 a 28mila euro l'aliquota aumenterà dello 0.49 e per la fascia 28-45mila dello 0.48. In ogni caso ben vengano le esenzioni, ma lo veniamo a sapere oggi per la prima volta. Mai è stato scritto i tre Documenti unici di programmazione di fila. Eppure il Dup ha una valenza". E poi, per chiudere, l'appuntamento al Palazzo di giustizia. Critiche all'amministrazione dall'ex sindaco Emanuele Fresco, capogruppo di 'Passione e competenza'. "Agendo così - ha detto - l'amministrazione va contro lo spirito della perequazione, visto che si elimina completamente la ripartizione tariffaria secondo fase di reddito ma si appiattisce tutto. Un'operazione che non sta i piedi". Un'osservazione a cui Paoletti ha risposto ricordando che "a proposito di perequazione, fu il 'pugnalato' Caluri a introdurre gli scaglioni, non l'amministrazione Fresco, nonostante ci fosse questa possibilità dal 2012".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










Stagione virtualmente finita in casa Spezia, tempo di bilanci. Chi merita la conferma nel settore tecnico secondo i lettori?

































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News