Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 20 Novembre - ore 14.23

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Suolo pubblico e spiagge rimpinguano le casse lericine

Il previsionale di quest'anno cambia le stime rispetto al documento dell'anno scorso. Nel 2017 oltre 900mila euro di proventi da beni dell'ente, dal 2018 si andrà oltre il milione.

Suolo pubblico e spiagge rimpinguano le casse lericine

Golfo dei Poeti - Salute delle persone care, leggere di più, meno carboidrati. Questi alcuni dei classici propositi per l'anno nuovo. Ma se ne possono formulare anche altri, magari un po' asettici. Ad esempio, più "Proventi dalla gestione dei beni dell'ente". A parlare è il Documento unico di programmazione approvato dalla giunta comunale lericina e prossimo al passaggio in consiglio comunale, assieme al bilancio. Parliamo di locazioni per immobili e terreni, servizi cimiteriali, spiagge. In merito, per il 2017 Palazzo civico ha in programma di incamerare 917mila euro; il Documento dello scorso anno, invece, parlava di un 2017 da 565mila euro. Cosa 'gonfia'? Di fatto, i 360mila euro che il Comune immagina di incamerare dai canoni delle spiagge libere attrezzate (che tecnicamente non sono dell'ente, ma del Demanio), per l'assegnazione delle quali è appena uscito il bando. Le basi d'asta dei sette lidi, sommate, si assestano poco sotto i 300mila euro, quindi Palazzo civico ragionevolmente immagina un rialzo complessivo attorno al 18 per cento.

I proventi dalla gestione dei beni dell'ente, secondo le stime dell'amministrazione, cresceranno significativamente anche nel 2018 e nel 2019. Merito, in questo caso, del canone per l'occupazione di spazi e aree pubbliche, che l'amministrazione intende allineare alle tariffe delle zone limitrofe e - concetto che si ritrova nel Dup dello scorso anno - e adeguare "alla redditività delle aree". Tradotto, si prevede che questo possa portare 350mila euro in più nel 2018 e 450mila in più nel 2019, per proventi totali dai beni dell'ente di un milione e 300mila (2018) e un milione e 400mila euro (2019). Le stime del 2016 parlavano di somme ben più contenute: 565mila euro nel 2018 (stesso valore del 2017) e 585mila nel 2019.

Nelle casse dell'ente in futuro entreranno più soldi - ma qua usciamo dai proventi da beni - anche grazie alla tassa di soggiorno, che farà la sua comparsa nel 2018 fruttando 250mila euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure