Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 19 Ottobre - ore 18.06

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Spiagge all'asta, rialzi da urlo. Pallino in mano a impresa della Val di Magra

La G.B. Sas si è imposta in quattro lotti, ora dovrà scegliere quello da prendere in gestione. Secondi classificati alla finestra. Fiascherino tra Milano e Spezia.

Spiagge all´asta, rialzi da urlo. Pallino in mano a impresa della Val di Magra

Golfo dei Poeti - Si avvicina l'aggiudicazione ufficiale della gestione delle spiagge libere attrezzate di Lerici. Stamani, in seguito all'apertura delle offerte tecniche ed economiche, sono usciti i vincitori (a fine articolo, le tabelle con tutti i punteggi). Da segnalare innanzitutto il quasi en plein della G.B. Sas di Immacolata Deboni, che ha vinto su quattro lotti (i tre della Venere Azzurra e la spiaggia di San Terenzo) e ora, in virtù delle regole del bando, è chiamata a sceglierne uno solo, lasciando in automatico gli altri ai secondi classificati.

Cifre da capogiro

La valutazione delle offerte tecniche ha assegnato a tutti punteggi tra il 34 e il massimo 40, eccezion fatta per un 30 (decisivo nell'assegnazione di Fiascherino 1, la spiaggia del bunker) e un 6 rimediato dalla cooperativa Alto Tirreno, riammessa in settimana, per Fiascherino 2. Il grosso della battaglia si è giocato quindi in zona portafoglio. E sono spuntate cifre - più precisamente, ricarichi sulle basi d'asta stabilite per ogni spiaggia - che non hanno mancato di sorprendere alcuni dei concorrenti convenuti stamani in sala consiliare per lo scioglimento delle buste.

Come anticipato, la G.B., che ha sede a Castelnuovo, ha giocato forte, proponendo rialzi del 123% per i lotti 1 e 2 della Venere azzurra, del 143% per il terzo lotto della Venere, del 100% per San Terenzo e del 25% per Fiascherino 2, unico lotto sul quale la Sas della Deboni non è risultata vincitrice. In termini economici, tenendo conto delle basi d'asta (45mila per i lotti 1 e 2 della Venere, 35mila per il 3, 60mila per San Terenzo), i corrispettivi annuali che la G.B. è pronta a pagare al Comune sarebbero 100mila e spiccioli per Venere 1 e 2, 85mila per la Venere 3, 120mila per San Terenzo. All'inizio della prossima settimana la società comunicherà in via ufficiale alla dottoressa Botto dell'Ufficio Demanio quale delle quattro spiagge prenderà in gestione. "Pensiamo di optare per San Terenzo, ma valutiamo anche la Venere 1. Ora siamo troppo euforici per decidere, dobbiamo ragionarci un po' a mente fredda", ha detto la Deboni stamani a margine della seduta.

Alla finestra ci sono quattro secondi classificati: la spezzina Siri Srl per la Venere 1 (rialzo del 109%, quindi oltre 94mila euro all'anno di corrispettivo a favore del Comune), il massese Massimo Fenoglio per San Terenzo (che però al momento sembra l'opzione preferita dalla G.B.) con un +54% sulla base d'asta santerenzina (oltre 94mila euro all'anno), la Breakfast bar di Carrara per la Venere 2 (rialzo del 102.5%, oltre 91mila euro all'anno) e la Marigola Service, con sede a Sarzana, per il terzo lotto della Venere (rialzo di oltre 45 punti percentuali, quindi poco più di 50mila euro all'anno).

Restano - stante l'assenza di offerte per la Baia blu - le due spiagge di Fiascherino. Quella del bunker, base d'asta 20mila euro, se l'è aggiudicata la Beach Side Srl, di Senago, nel Milanese. L'ha spuntata sulla spezzina Servizi beach Srls. Le due imprese, le uniche fattesi avanti per la spiaggia in questione, hanno proposto un identico - e simbolico - rilancio dell'1% (200 euro da aggiungere ai 20mila di base). La differenza l'ha fatta la valutazione tecnica: 35 a 30 per i lombardi. La Servizi beach si può però consolare con Fiascherino 2, per la quale ha piazzato un rialzo del 76% , che va aggiungere oltre 30mila euro alla base d'asta di 40mila. Seconda -come sul lotto 3 della Venere - la Marigola Service, che era pronta a sborsare un canone di poco inferiore ai 60mila euro.

Niente da fare per i due ex 'Lerici mare' in corsa, che hanno toccato il massimo nelle offerte tecniche (40 punti) ma non sono riusciti a spuntarla in quelle economiche. Venere azzurra Srl si è classificata sesta per il lotto 1 della Venere (proposto rialzo di poco inferiore al 26%) e terza per il lotto 2 (qua aggiungendo oltre 20mila euro alla base di 45mila). La Venere Srl ha piazzato invano un +13.3% sul lotto 1 della Venere e un +17.7% sul lotto 3.

Gli scenari possibili

A meno di imprevisti o ritiri dell'ultimo minuto, gli scenari possibili sono quattro, tutti legati alle scelte della G.B. Sas. Se si realizzasse la via al momento data come più probabile dall'impresa - vale a dire la presa in gestione di San Terenzo - il quadro sarebbe il seguente:

Venere 1: Siri Srl (La Spezia), 94mila euro all'anno di corrispettivo.
Venere 2: Breakfast bar (Carrara), 91mila euro all'anno.
Venere 3: Marigola Service (Sarzana), 50mila euro all'anno.
San Terenzo: G.B. Sas (Castelnuovo), 120mila euro all'anno.
Fiascherino 1: The Beach Side (Senago, MI), 20.200 euro all'anno.
Fiascherino 2: Servizi Beach (La Spezia): 70mila euro all'anno.

Il corrispettivo annuale versato al Comune sarebbe in questo caso di circa 455mila euro.

Se invece la società della Deboni decidesse di puntare sulla Venere 1, la situazione sarebbe la seguente:

Venere 1: G.B. Sas (Castelnuovo), 100mila euro all'anno.
Venere 2: Breakfast bar (Carrara), 91mila euro all'anno.
Venere 3: Marigola Service (Sarzana), 50mila euro all'anno.
San Terenzo: Massimo Fenoglio (Massa), 94mila euro all'anno.
Fiascherino 1: The Beach Side (Senago, MI), 20.200 euro all'anno.
Fiascherino 2: Servizi Beach (La Spezia): 70mila euro all'anno.

Il corrispettivo annuale versato al Comune sarebbe in questo caso di circa 425mila euro.

Le opzioni Venere 2 e 3 sono state di fatto escluse stamani dalla G.B., che reputa più prestigiosi e fruttuosi San Terenzo e Venere 1. La verità definitiva la si avrà la prossima settimana, quando si procederà in via d'urgenza con gli affidamenti ufficiali, in modo da mettere le cose in moto già questo mese, con la consapevolezza che la stagione dovrebbe già essere cominciata, benché il cielo delle ultime settimane nasconda un po' i classici tratti di quel finale di primavera che di solito è assolata anticamera del'estate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Spiagge Lerici, gli aspiranti concessionari all'apertura delle offerte economiche Archivio Cds
Spiagge Lerici, i punteggi Archivio Cds


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure