Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 20 Aprile - ore 15.01

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Rifiuti, Lerici e Acam si salutano a giugno

A metà anno gli esiti della gara per l'affidamento del servizio rifiuti. Sgravi in vista per le utenze domestiche: "Attività commerciali qua hanno terreno storicamente favorevole".

Fifty fifty
Rifiuti, Lerici e Acam si salutano a giugno

Golfo dei Poeti - Metà 2019 con Acam Ambiente, l'altra metà con chi vincerà la gara indetta dal Comune di Lerici per affidare il servizio rifiuti. E' quanto emerso stamani nella densa commissione consiliare propedeutica al consiglio del prossimo 28 marzo, che tra le varie pratiche accoglierà quella cruciale del bilancio di previsione e dei suoi allegati. “La gara, che premierà l'offerta economicamente più vantaggiosa, è in corso di progettazione - ha spiegato l'assessore al bilancio Aldo Sammartano -. Sarà espletata e darà i suoi esiti entro il mese di giugno. I primi sei-sette mesi dell'anno faranno riferimento al Piano tariffario Acam, che è in linea con quello del 2018, i successivi 5-6 seguiranno il nuovo Piano, che prevede una riduzione del costo complessivo del servizio del 15 per cento”. Un Piano il cui costo attuale si aggira attorno ai 2 milioni e 900mila euro, cifra che, come dichiarato a più riprese dello stesso Sammartano, si discosta dai cosiddetti costi standard elaborati dal Ministero dell'economia, poco superiori ai 2 milioni. “Parametri che gli enti non hanno l'obbligo i rispettare, ma ai quali hanno l'obbligo di tentare di avvicinarsi”.

La prevista riduzione del costo del servizio che uscirà dalla gara (a cui sarà libera di partecipare anche Acam Iren) si ripercuoterà sulle utenze domestiche con un alleggerimento delle bollette del 7-10 per cento. “Per le utenze non domestiche invece – ha illustrato l'assessore – la situazione resterà invariata. Questo perché la ripartizione del gettito è storicamente a loro favorevole. Al nostro insediamento il gettito della tassa rifiuti pesava sulle domestiche per il 78 per cento, sulle non domestiche per il 22. Per il 2019 sarà 69 a 31 e per il 2020 contiamo di arrivare a un 65-35. Vogliamo riequilibrare la situazione. Del resto ci sono tanti Comuni 'non banali' che fanno 50 e 50. La 'vulgata' vuole che a Lerici sia tutto caro, ma la realtà è che attualmente per le attività commerciali Lerici è il comune più economico”.

L'ex sindaco Emanuele Fresco, consigliere di opposizione, ha affermato che “è difficile esprimersi in consiglio comunale sul piano tariffario dei rifiuti, in quanto al momento mancano i dettagli sulla progettazione futura, non c'è modo di capire da cosa sarà determinato il risparmio del 15 per cento a cui l'amministrazione vuole arrivare”. Considerazione ripresa anche dalla capogruppo Pd Golfo dei Poeti Mariachiara De Luca, la quale ha esortato “a prevedere miglioramenti del servizio, visto persistono disagi sul porta a porta”. Porta a porta che, come confermato stamani dall'amministrazione, resterà il cardine della raccolta anche col nuovo gestore. In generale, la gara non prevederà modifiche sostanziali alle soluzioni tecniche e all'organizzazione del servizio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News