Città della Spezia Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 24 Aprile - ore 19.57

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Il Grand Hotel di Porto Venere cresce e guadagna la quinta stella

Grande soddisfazione da parte della famiglia Paletti, titolare della struttura: "Motivo di orgoglio per noi e per il territorio". Il sindaco Cozzani: "Prima era solo un problema, ora non ci vogliamo fermare".

Ventimila clienti all'anno
Il Grand Hotel di Porto Venere cresce e guadagna la quinta stella

Golfo dei Poeti - Dopo oltre un anno di lavorio per superare gli ostacoli burocratici all'italiana il Gran Hotel di Porto Venere può fregiarsi della quinta stella. Un riconoscimento dell'altissimo livello della struttura, della cucina e del servizio dell'albergo che ha riaperto le porte nel 2014 e che oggi punta forte sul fatto di essere il primo albergo del segmento luxury tra il Golfo dei poeti e le Cinque Terre, in termini di arricchimento dell'offerta e di appeal nei confronti di una clientela sempre più internazionale.
Difficile, dopo un 2017 chiuso con 20mila clienti, pensare a una crescita in termini numerici. L'orizzonte è dunque quello della qualità, che andrà a favore dei numerosissimi ospiti stranieri (sono il 90 per cento del totale, e il 40 per cento è rappresentato dai soli statunitensi), ma anche di quegli spezzini che sceglieranno il ristorante Palmaria per i loro pranzi e le loro serate.

Il conseguimento della nuova classificazione è stato presentato questa mattina nei locali rinnovati del Grand Hotel.
Ad aprire le danze è stato Raffaele Paletti, in rappresentanza della famiglia che è proprietaria della struttura. "Questa giornata è motivo di grande orgoglio, soprattutto per mio padre Sestilio, che iniziò aprendo un albergo con nove camere e oggi si trova a gestire alberghi che ne hanno 300 sparse in tutta Italia. La quinta stella è una sua vittoria: io ero contrario all'acquisto del Grand Hotel, ma la sua insistenza ha avuto ragione. Per la nostra famiglia i cardini dell'impresa sono crescita e umiltà. Anche quest'anno abbiamo investito per migliorare l'albergo, ma vogliamo migliorare insieme al territorio. Il 70 per cento dei nostri dipendenti sono locali".
Passando la parola all'assessore regionale al Turismo, Gianni Berrino, Paletti ha elogiato l'impegno della Regione per il settore dell'accoglienza: "Si vede che Toti crede nel turismo e che ha fatto comunicazione: oggi la Liguria c'è, prima non esisteva. Tre anni fa chi avrebbe mai pensato che a Porto Venere ci sarebbe stato un hotel al 5 stelle e che ci fosse la possibilità di aprirne un secondo", con riferimento all'ex Locanda San Pietro, dove i lavori dovrebbero iniziare a fine estate.

"Gli alberghi a cinque stelle sono di per sé una attrazione turistica. Oggi la nostra regione ne ha una in più, per il turismo di lusso e di qualità. Nel nostro lavoro - ha detto Berrino - puntiamo a innalzare la qualità, anche per attrarre viaggiatori con una capacità di spesa più elevata, che può garantire una maggior ricaduta sul territorio. E un punto di riferimento di altissima fascia come questo non può che essere un bene per Porto Venere e per tutto il comprensorio turistico che lo circonda".
L'assessore regionale Giacomo Giampedrone, che ha seguito da vicino la vicenda sin dall'inizio, al di fuori dei suoi incarichi di giunta, ha sottolineato la volontà con la quale la famiglia Paletti ha condotto l'operazione.
"Le cose non accadono per caso. Ci hanno creduto sin dal principio, avevano avvertito che in questo luogo c'erano potenzialità inespresse. La riapertura è stata una grandissima operazione, ma non si sono fermati puntando sempre più in alto. Ma bisogna anche dire che un investitore non va dove non sente una certa attenzione da parte dell'amministrazione. E se lasciamo andare lo sguardo qua di fronte vediamo lo spettacolo della Palmaria, che sarà la sfida dei prossimi anni", ha concluso guardando il sindaco Matteo Cozzani, che tenterà di essere confermato per il secondo mandato tra poche settimane.

"Quando sono stato eletto - ha ricordato il primo cittadino - il Grand Hotel era solo un problema. Mi ha molto colpito vedere negli occhi del cavalier Paletti la convinzione nel portare avanti un progetto di milioni di euro con svariate ricadute sul territorio, ma anche lo sconforto per il precedente approccio con la pubblica amministrazione. Per questo mi sono preso a cuore le tre strutture ricettive bloccate da tempo, giunte quasi alla fine di un percorso di maturazione o rinascita che abbiamo fatto anche noi, insieme, come territorio".
Cozzani ha poi ricordato i numeri del turismo a Porto Venere, dove la stagione si appresta a ripartire (dopo settimane di maltempo) con prospettive del tutto in linea con quelle della scorsa. Anche nell'ambito degli scali delle "piccole" navi da crociera di lusso.
"In cinque anni siamo passati da 60mila a 105mila pernottamenti all'anno. E di questi il 60 per cento è composto da stranieri, che consumano e spendono sul territorio. Si tratta di una crescita enorme, ma non vogliamo fermarci, con supporto della Regione abbiamo sfide da affrontare. Chi viene nel nostro territorio per investire deve sapere che ci sono delle regole, conosce certamente il valore di questi posti, ma oggi è anche al corrente del fatto che l'investimento può essere proficuo".

Antonio Polesel, direttore del Grand Hotel, ha ringraziato la proprietà ma anche l'amministrazione per il supporto ricevuto nel dirimere alcune questioni burocratiche.
"Il concetto di base di un cinque stelle deve essere prima di tutto il modo in cui ci di rapporta con i clienti. Questa è stata la rotta che abbiamo seguito sin dall'inizio. Siamo partiti con 35 ragazzi, del territorio. Oggi siamo a 60, e tutti loro sono cresciuti con noi, e oggi sono capi reparto".

Sguardo teso verso il lusso e gli ospiti provenienti da tutto il mondo, ma anche un occhio di riguardo nei confronti di chi vive il borgo di Porto Venere in un altro modo.
"Uno dei nostri obiettivi - ha spiegato Cristina Raso, sales executive del Grand Hotel - è quello di valorizzare il bar e il ristorante come hub esterni all'albergo, a disposizione di tutti. Lo abbiamo iniziato a fare con eventi musicali, prodotti tipici locali ed experience. Anche perché sono i nostri stessi clienti che ci chiedono genuinità nel modo di vivere e nel consumo di pietanze del territorio. Da questo nasce la nostra collaborazione con i mitilicoltori del golfo e in particolare le attività legate alla scoperta delle ostriche".

A margine della conferenza Giuseppe Menchelli, direttore di Confartigianato, a nome della rete delle imprese turistiche dell’Alto Tirreno, di cui fa parte anche il Grand Hotel Porto Venere, si è complimentato con la famiglia Paletti per il conseguimento della quinta stella che "contribuisce alla crescita della qualità dell’offerta turistica del nostro territorio, da tempo obbiettivo del lavoro della Rete che raggruppa oltre 400 imprese turistiche del territorio".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giacomo Giampedrone, Raffaele Paletti, Matteo Cozzani, Giovanni Berrino e Antonio Polesel Archivio CDS


Notizie La Spezia










Stagione virtualmente finita in casa Spezia, tempo di bilanci. Chi merita la conferma nel settore tecnico secondo i lettori?

































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News