Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 24 Marzo - ore 21.30

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Bonus carburante, ultima tranche per oltre 4mila famiglie spezzine

Si tratta della rimanente parte dell'“indennizzo una tantum”, voluto dalla Regione Liguria per la presenza del rigassificatore di Panigaglia.

operatività in mano a Crédit Agricole
Bonus carburante, ultima tranche per oltre 4mila famiglie spezzine

Golfo dei Poeti - Dopo aver già erogato un acconto di 445 euro a 4331 nuclei familiari, si conclude in questi giorni, con l’erogazione di oltre 60 euro a famiglia, l’operazione bonus carburante avviata un anno fa e destinata ai nuclei familiari di Porto Venere e della ex Circoscrizione 1 della Spezia, quale “indennizzo una tantum” per la presenza del rigassificatore di Panigallia.
Regione Liguria aveva infatti messo a disposizione oltre 2 milioni di euro, derivanti dal fondo nazionale per la riduzione del prezzo del carburante alla pompa, per i residenti nelle aree interessate dall’estrazione di idrocarburi liquidi o gassosi. Questi ulteriori finanziamenti derivano da economie per quasi 300mila euro registrate sul fondo.

“Come si ricorderà – spiega l’assessore regionale all’ambiente Giacomo Giampedrone - i 2,2 milioni di euro erano stati riconosciuti a Regione Liguria, grazie al pressing effettuato presso il Ministero, quale riconoscimento del disagio derivante dalla presenza del rigassificatore di Panigaglia per i cittadini di Portovenere e Spezia. Queste nuove risorse
per le famiglie sono frutto di una gestione oculata ed efficiente: avevamo promesso che non avremmo perso nemmeno un euro a favore dei cittadini e così è stato".

Crédit Agricole Carispezia sta inviando in questi giorni a tutti i nuclei beneficiari una nuova comunicazione per informarli e invitare a contattare le proprie filiali per procedere con l’operazione di ricarica. “Grazie al lavoro degli uffici del dipartimento dello Sviluppo Economico, di concerto con Filse che ha gestito i rapporti con gli istituti bancari del territorio – dice l’assessore regionale allo sviluppo economico Andrea Benveduti - abbiamo generato economie che
vengono rimesse a disposizione del territorio allo scopo di non dover restituire neanche un euro al Ministero. Questa iniziativa è in linea con il percorso intrapreso in ambito energetico dalla giunta, anche tramite i fondi europei, in modo da rendere lo sviluppo della Liguria sempre più attento alla sostenibilità ambientale”.

Anche per l’operazione di ricarica Crédit Agricole si è resa disponibile e in questi giorni sta inviando a tutti i 4331 beneficiari una apposita comunicazione nella quale li invita a recarsi presso i propri sportelli, per procedere all’accredito sulla carta prepagata “bonus carburante”, già rilasciata. Per coloro che avessero smarrito o restituito la carta la Banca provvederà ad emetterne gratuitamente una nuova.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News