Città della Spezia Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 19 Febbraio - ore 10.15

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Altri tre anni di Scuola di mare: "No contrasto con liquidazione"

Amarest a Santa Teresa fino al 2020. Bianchi: "Scongiurati disagi". Vanelo: "Ora più tranquilli". Il sindaco Paoletti: "Prima vengono interessi Comune".

Altri tre anni di Scuola di mare: "No contrasto con liquidazione"

Golfo dei Poeti - "Proseguono le attività alla Scuola di Mare, con la certezza anche per il futuro: con grande orgoglio e soddisfazione vi comunichiamo che è stato rinnovato il contratto di gestione sino al 2020". Con questo post su Facebook la Scuola di Mare di Santa Teresa di Lerici ha orgogliosamente dato notizia del concretizzarsi del '3 più 3' previsto - con la seconda triennalità non obbligata, ma soltanto possibile - dal contratto siglato nel 2015 da Amarest, società che fa capo a Ugo Vanelo. "Il Cda della Scuola di Vela di Santa Teresa - spiega l'imprenditore - ha approvato all'unanimità il rinnovo triennale del contratto di gestione. Una bella soddisfazione, un fatto senz'altro positivo che ci consente di affrontare la stagione con più tranquillità, portando avanti i vari programmi intrapresi. La Scuola di mare è giusto che stia in piedi e vada avanti".

In merito interviene anche Gianfranco Bianchi, che presiede il Cda e rappresenta la Camera di Commercio. "Prosegue l’attività della Scuola Vela Santa Teresa. Il Cda della società ha recentemente confermato quanto contenuto nel contratto d’appalto di servizi, deliberandone all’unanimità il rinnovo al 31 dicembre 2020, data di scadenza della concessione demaniale. Questo rinnovo non scontra con le scelte dei soci pubblici, Comune di Lerici e Camera di Commercio delle Riviere di Liguria, i quali nel rispetto della recente normativa sulle società partecipate, potranno procedere nelle tempistiche previste nel portare a compimento le decisioni assunte nelle rispettive delibere". Il rinnovo, spiega Bianchi, evita "il blocco delle attività della scuola, blocco che avrebbe creato notevoli problemi amministrativi alla società in un momento in cui l’attività svolta segna notevoli risultati positivi sia in termini numerici che in termini di crescita dì immagine di un turismo sportivi di qualità. Ricordiamo che la Scuola di Vela Santa Teresa nacque da una iniziativa della Camera di Commercio della Spezia alla quale aderirono Cassa di Risparmio della Spezia, Confindustria La Spezia, Assonautica provinciale, Assonautica nazionale, Amici della Vela, Circolo Velico La Spezia oltre al Comune di Lerici, all’epoca con una minore partecipazione. In attesa di comprendere cosa accadrà con l’applicazione della direttiva Bolkstein e con il rapporto tra soci pubblici e soci privati, il rinnovo appena deliberato garantirà la prosecuzione della attività sportiva legata al mare in una baia rivalorizzata nelle strutture e nell’utilizzo".

Ad ogni modo, sarebbe improprio parlare di un dietrofront del Comune (i cui rappresentanti nel Cda hanno detto sì alla prosecuzione del contratto), come spiega il sindaco di Lerici Leonardo Paoletti. "La liquidazione della società deliberata dal consiglio comunale resta - spiega il primo cittadino - e non è in contrasto con la prosecuzione del contratto di gestione. Con la liquidazione della società, il liquidatore dovrà tener conto del contratto in essere. Non è che una società in liquidazione non esiste più, ma è una società che non può fare nuove attività. Messa in liquidazione e rapporto con Amarest sono due aspetti distinti".

Paoletti spiega a CdS che "dovevamo affrontare l'adeguamento alla norma Madia. Per la Scuola di vela, tra liquidazione e cessione a privati delle nostre quote, abbiamo scelto la prima strada, con la volontà di acquisire demanialmente l'area e poterla gestire direttamente e non perderne il controllo. Un nuovo bando? Sarà il liquidatore a prendere le sue decisioni. Per noi un nuovo bando dopo il 2020 va benissimo".

Il sindaco conclude spiegando che il contratto di gestione "è stato prorogato perché è stato ritenuto opportuno portare avanti il rapporto con la Scuola di mare. Vanelo? Quando ha partecipato al bando sapeva di avere solo tre anni, è stato lui a scegliere di partecipare a un bando così fatto. C'era poi la possibilità di prorogare per un'altra triennalità e così è andata. Bisogna capire che qua nessuno ce l'ha con nessuno. Il punto è che non possiamo preoccuparci degli interessi di Amarest, se non subordinatamente agli interessi del Comune".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News