Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 19 Marzo - ore 21.57

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Trovare la vista a 44 anni: "Storia unica, personaggio incredibile"

Il pianista brasiliano Marcelo Bratke tra i protagonisti della rassegna di musica classica che animerà l'Astoria di Lerici da gennaio a maggio.

Trovare la vista a 44 anni: "Storia unica, personaggio incredibile"

Golfo dei Poeti - La scorsa estate e quella precedente è stato tra i protagonisti del festival lericino 'Suoni dal Golfo', sia in solitario, sia accompagnando, nell'edizione 2018, la danza di Thiago Soares. E il prossimo 30 maggio il pianista brasiliano Marcelo Bratke, classe 1960, sarà ancora a Lerici, al Teatro Astoria, per la penultima serata della rassegna musicale presentata stamani in sala consiliare, una serie di eventi idealmente collegati a 'Suoni dal Golfo', festival fondato dal maestro Gianluca Marcianò, che della manifestazione dell'Astoria – alla sua prima edizione – è direttore artistico. Bratke è un apprezzato esecutore e conoscitore di classica novecentesca: basti pensare che è sua la direzione del progetto Villa Lobos Worldwide, ideato per divulgare l'opera del compositore verdeoro Heitor Villa Lobos, o ancora il suo cd dedicato a Le Group des Six, giudicato dalla rivista inglese Gramopfhone come una delle migliori registrazioni di musica erudita di tutti i tempi. Il virtuoso brasiliano è anche una amante della contaminazione della musica classica con altre discipline: dai duetti con il menzinato Soares, primo ballerino del Royal Ballet di Londra, e con l'attore Marco Gambino, al progetto multimediale Cinemusica, condiviso con la moglie artista Mariannita Luzzati, che ha incantato le carceri brasiliane quanto le sale da concerto di mezzo mondo.

Affascinante la vicenda biografica di Bratke, che si riflette anche nel titolo della performance in programma il prossimo 30 maggio all'Astoria: 'Dall'oscurità alla luce'. Soltanto nel 2004 infatti il musicista brasiliano, grazie a un intervento di chirurgia oftalmica, ha acquistato la vista. Quando, a quattordici anni, ha iniziato a studiare pianoforte, Bratke ha sviluppato un suo personale metodo uditivo per imparare le partiture, non potendo leggere la musica a causa della grave patologia oculare congenita che lo affliggeva. Oggi in conferenza stampa il maestro Marcianò si è soffermato sulla figura del pianista paulista: “Un personaggio unico, la sua è una storia incredibile. E' nato con un fortissimo problema alla vista, era quasi cieco. Nel 2004 si è preso il rischio di un'operazione difficile da cui è uscito vincitore. Per lunghi anni è stata la musica a tenerlo legato al mondo, a non fargli mai perdere la speranza. Di Lerici, già dalla prima edizione di Suoni dal Golfo, si è innamorato, tant'è che la scorsa estate ha voluto tornare assieme al ballerino Thiago Soares, con cui attualmente è in tour in Brasile. E sta preparando un video dedicato a Lerici, a Suoni dal Golfo e alla rassegna dell'Astoria”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News