Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 25 Marzo - ore 16.10

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Suoni dal Golfo 'destagionalizzati' e una collaborazione con il Carlo Felice

L'onda lunga del festival musicale fondato dal maestro Marcianò va ad animare il Teatro Astoria.

Sei serate
Suoni dal Golfo 'destagionalizzati' e una collaborazione con il Carlo Felice

Golfo dei Poeti - La grande musica solo d'estate? E perché? Visto che si parla sempre di destagionalizzazione, a Lerici hanno pensato di bene di far respirare l'aria di 'Suoni dal Golfo' – la fortunata rassegna concertistica che ha caratterizzato le ultime due estati lericine – anche da gennaio a giugno. Proprio stamani nel corso di una conferenza stampa il Comune e l'associazione culturale 'Suoni dal Golfo', nata da un anno sull'onda del festival estivo, hanno annunciato il via di una prima stagione concertistica, che si terrà con cadenza mensile al Teatro Astoria partendo questo mese, allestita sotto la direzione artistica del Maestro Gianluca Marcianò e con la preziosa consulenza del Comitato artistico composto dai Maestri Giuseppe Bruno, già direttore del Conservatorio spezzino, e Valentina Renesto.

“Ancora una volta, un dono alla città, ai suoi cittadini, per accompagnarli alla scoperta del meraviglioso universo della musica colta – ha esordito il sindaco Leonardo Paoletti - La nascita della stagione concertistica rappresenta un nuovo importante tassello con cui arricchire ulteriormente la proposta culturale offerta da Lerici. Artisti di fama nazionale e internazionale saranno ospiti del nostro territorio per sei grandi serate, che ci accompagneranno da gennaio per tutto l'inverno, fino alla soglia della stagione estiva”. L'assessore al Turismo Luisa Nardone ha parlato di “una sfida, una sfida vincente e di successo”, confermando la cadenza annuale di 'Suoni dal Golfo'.

“Il nostro auspicio è che il pubblico possa gradire e partecipare numeroso alla nostra iniziativa tenendo vivo l'amore e l'interesse per la musica in attesa del Festival”, ha dichiarato Lidia Domicoli, presidente dell'associazione Suoni dal Golfo. Giuseppe Bruno, che sarà al piano (uno Steinway prestato da Fondazione Carispezia per tutta la rassegna) sul palco dell'Astoria il 24 gennaio assieme ad Alberto Bologni (violino), ha evidenziato “la varietà del programma, che da spazio anche a un Novecento insolito”, mentre Valentina Renesto (che si esibirà a febbraio con l'Exclusive Quartet) ha evidenziato “la bellezza di Lerici, una bellezza che noi dobbiamo avere nel cuore e imparare a trasmettere”. Claudia Gianstefani, consigliera con delega alla Cultura, ha sottolineato come dietro all'iniziativa ci si “una macchina che viene tutta dal territorio e che aggiunge qualità all'offerta cultura dell'Astoria, già in possesso di una stagione di prosa di successo”. E lo dicono anche gli abbonamenti: 270 quelli siglati, con lo stop su questo numero per lasciare 'libero' qualche biglietto, visto che il teatro fa 308 posti.

Fondamentale il sostegno dell'Hotel Shelley e delle Palme: “L'entusiasmo del Festival mi ha coinvolta molto – afferma la titolare Clelia Guglielmoni e per questo ho grande piacere di contribuire allo sviluppo dell'iniziativa sia ospitando gli artisti nella nostra struttura, sia organizzando gli incontri 'Prima della Prima', in occasione dei quali il pubblico potrà incontrare i protagonisti della rassegna e conversare con loro sorseggiando un caffè nella sala dell'hotel”.

“La stagione concertistica del Teatro Astoria – ha proseguito il maestro Gianluca Marcianò - vuole essere un ulteriore passo in avanti nell’offerta musicale di Lerici, che, attraverso un processo di destagionalizzazione, vogliamo diventi una meta importante del turismo culturale internazionale per tutto l’anno. Un grazie a questa amministrazione per la sua voglia di investire e scommettere sulla cultura. Ulteriori sorprese attenderanno i lericini nel prossimo futuro”. Una parla genovese: “Recentemente è stato siglato un accordo di collaborazione tra il festival Suoni dal Golfo e la Fondazione Teatro Carlo Felice di Genova, uno dei più importanti teatri italiani – ha annunciato Marcianò, che dell'evento estivo è fondatore e grande animatore con l'Orchestra Excellence -. Un'intesa di tre o cinque anni che darà i suoi primi frutti già dall'edizione 2019 di Suoni dal Golfo. Prossimamente, alla presenza del Sovrintendente Maurizio Roi, scenderemo nel dettaglio della collaborazione”. Il direttore d'orchestra lericino ha anche rimarcato come "l'idea del festival Suoni dal Golfo, quindi puntare su un evento culturale di alta qualità, l'avevo proposta anche in passato, e se ne era discusso, ma è stata questa amministrazione, quando mi sono fatto avanti con l'idea del festival Suoni dal Golfo, quindi puntare su un evento culturale di alta qualità, mi ha detto sì, un sì deciso. Tutto è nato da un messaggio su Facebook all'assessore Nardone".

Biglietti e abbonamenti

Biglietti intero 15 euro, ridotto (under 30) 10 euro. Abbonamento intero 80 euro, ridotto 50 euro. Abbonamento sostenitore 100 euro (20 euro vanno a sostegno di Suoni dal Golfo e c'è un biglietto omaggio per il concerto di apertura del 24 gennaio). Possibile donare abbonamenti nell'ambito dell'inziativa 'Regala un'emozione'. Informazione e prenotazioni al Cinema Teatro Astoria di Via Gerini: campagna abbonamenti 7-11 gennaio dalle 16.00 alle 18.00, 12-13 gennaio dalle 16.00 alle 22.00 e 14-15 gennaio dalle 16.00 alle 18.00. Prevendita biglietti: 16-20 gennaio dalle 16.00 alle 20.00 e dalle 21.00 alle 22.00. Numero di riferimento:3485543921 (dal lunedì al venerdì dalle 16.00 alle 19.00).

Il programma

Giovedì 24 gennaio
Alberto Bologni (violino)
Giuseppe Bruno (pianoforte)
Musiche di Mozart e Beethoven.

Giovedì 14 febbraio
Exclusive Quartet: Valentina Renesto (sax soprano), Olga Costa (sax contralto), Francesca Simonelli (sax tenore), Stefano Angeloni (sax baritono). Brani classici per quartetto di sassofoni e musiche 'prese in prestito' dal mondo del jazz e delle colonne sonore.

Giovedì 21 marzo
Baschenis Ensemble: Michele Bertucci (flauti dolci, ghironda, organo, voce), Donato Sansone (flauti dolci, faita, percussioni, colascione), Sergio Chierici (organo portativo, organo posititivo, clavicembalo), Silvio Rossi (tiorba, chitarra barocca, chitarriglia, colascione, voce), Federico Rosi (chitarra barocca, chitarriglia, colascione, voce), Marco Montanelli (clavicembalo, chitarra barocca, colascione, percussioni), Marta Viola (contrabbasso), Camilla Rinaldi (voce recitante, danza). L'Ensenble si propone l'approfondimento e l'esecuzione del repertorio del primo Seicento, italiano ed europeo, sacro e profano.

Giovedì 18 aprile
Duo el Tan(g): Mario Stefano Pietrodarchi (bandoneon), Luca Lucini (chitarra).

Giovedì 30 maggio
Dall'oscurità alla luce con il pianista brasiliano Marcelo Bratke.

Giovedì 27 giugno
Belcanto Soiree
Teona Dvali, soprano
Gianluca Marcianò, pianoforte

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Suoni dal Golfo 'destagionalizzati' e una collaborazione con il Carlo Felice Archivio CdS


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News