Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 15 Settembre - ore 12.17

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Omaggio a Khaled all'Astoria di Lerici

Festival Eroe di Palmira
Omaggio a Khaled all'Astoria di Lerici

Golfo dei Poeti - Martedì 13 agosto alle ore 22,30 al Teatro Astoria di Lerici, la novità assoluta Omaggio a Khaled, custode della bellezza al Festival Eroe di Palmira nell'ambito della manifestazione Suoni dal Golfo di Lerici, organizzato dai Maestri Gianluca Marcianò e Maxim Novikov lo spettacolo Omaggio a Khaled al Assad, custode della bellezza, eroe di Palmira.

Il Festival è situato nel Golfo dei Poeti, il borgo di Lerici e le Cinque Terre sono state nei secoli luogo di ispirazione per poeti e compositori, come Shelley, Byron, D.H. Lawrence e Wagner.

Il direttore d’orchestra Gianluca Marcianò ha lanciato nel 2017 il Festival Suoni dal Golfo per celebrare la propria città natale, unendo il fascino e l’autenticità di un borgo di mare con la bellezza della musica. Assieme al violista russo Maxim Novikov, Gianluca Marcianò ha fondato Orchestra Excellence – un’opportunità per giovani musicisti. L’Omaggio a Khaled al Assad, custode della bellezza, l’eroe di Palmira racconta la drammatica storia dell’archeologo, ucciso dall’Isis a Palmira. Khaled al Assad, che aveva dedicato tutta la vita a studiare l‘antica Palmira, non fuggì all’arrivo dell’Isis, ma restò per difendere la città dalla distruzione.

Un atto di grande coraggio che pagò con la vita. Un amico, Maa’moun Abdul Karim, cercò di convincerlo a fuggire da quell’inferno. Lo chiamò disperato dicendogli – “Khaled, amico mio, la situazione è drammatica. Devi partire subito”. Khaled decise di rimanere, non volle abbandonare Palmira. Era convinto di salvare la “sua città” dalla distruzione. Non fu così. Fu invece torturato, ucciso e il suo corpo appeso ad un palo della luce. Al racconto si unisce la musica originale che evocano di volta in volta le situazioni proposte allo spettatore dall’infanzia di Khaled, al suo amore per Palmira, alla storia della grande regina Zenobia fino alla morte dell’archeologo. Regia Angelo Tonelli, Testi Vinicio Ceccarini; Musica Oliviero Lacagnina, Melodie e Canto PhoskaIskia Paola Polito; Voci recitanti Daniele Ceccarini e Angelo Tonelli; Coreografia Annalisa Maggini, Danze e Peformace di Scena Annalisa Maggiani e Stefano Gorgaini; Fotografie Giuliano Gennari; Dipinti e disegni D.H Rabbath; Scenografia Giuiano Diofili.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News