Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 18 Settembre - ore 23.58

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Motore in avaria ai banchi di Santa Lucia, soccorsi cinque pescatori spezzini

Richiesta d'aiuto via radio alla Costiera che copre le 35 miglia di distanza in un'ora e mezzo e traina il gruppo fino in porto. Multato il conduttore per aver navigato con dotazione di sicurezza scaduta. Altro intervento in Palmaria per un malore.

ieri
Motore in avaria ai banchi di Santa Lucia, soccorsi cinque pescatori spezzini

Golfo dei Poeti - Una chiamata via radio da 35 miglia marittime, circa 65 chilometri, di distanza dall'ultimo "scoglio" di riferimento, l'isola del Tino, da parte di cinque spezzini: il motore della loro unità a motore era andato in avaria e non sapevano come tornare a casa. Erano in una delle zone più celebri del Mar Ligure per la pesca sportiva, la secca di Santa Lucia (o banchi di Santa Lucia) e hanno chiesto aiuto alla Guardia Costiera della Spezia. Alla centrale operativa di Largo Fiorillo quella chiamata arriverà intorno alle 20 quando la luce del sole iniziava ad essere meno intensa. L’unità, lunga circa 8 metri, era impossibilitata a rientrare nel Golfo dopo la battuta di pesca e la Capitaneria di Porto ha immediatamente inviato sul posto la motovedetta di ricerca e soccorso del comando, che mollava gli ormeggi raggiungendo l’unità dopo 1 ora e 30 di navigazione.

Una volta intercettato e constatate le buone condizioni di salute degli occupanti, l’unità della Guardia Costiera, con bordo il capo 1^ classe Manuel Peroncini ed i sottocapi Francesca Meda e Giovanni lee, provvedeva a prestare assistenza fino al raggiungimento - intorno alle 5 di questa mattina - del posto di ormeggio in sicurezza, nel porto spzzino, sempre in costante contatto con la sala operativa. Durante i successivi controlli di rito, comprensivi degli accertamenti in materia di normativa Covid-19, il conduttore dell’unità veniva sanzionato in via amministrativa per un importo di € 450 circa, per aver navigato con una dotazione di sicurezza scaduta (zattera di salvataggio).

Di tutt'altro genere l'intervento avvenuto nel pomeriggio di ieri: l’unità SAR CP 865 del comando di Largo Fiorillo, sempre nella giornata di ieri è inoltre intervenuta per il trasferimento a Porto Venere di una persona colta da malore sull’isola Palmaria, affidandola successivamente al personale sanitario del 118; in fase di rientro alka Spezia, veniva poi dirottata per un’assistenza ad una imbarcazione interessata da una avaria al motore, fino al porto di Lerici. Al fine di evitare spiacevoli inconvenienti è proprio il caso di sottolineare come “la sicurezza inizia in banchina”.

Con l’occasione, in vista di una sempre maggiore e graduale ripresa delle attività nautiche, la Guardia Costiera spezzina raccomanda a tutti gli utenti del mare che vogliano intraprendere una navigazione di effettuare tutti i necessari controlli preliminari utili ad accertare il buono stato di funzionamento del motore, delle batterie nonché di avere il carburante necessario a coprire in sicurezza tutta la tratta che si intende percorrere e le dotazioni previste in relazione alla distanza dalla costa. Da ultimo, di rispettare le disposizioni sul distanziamento sociale a bordo, anche queste oggetto di controlli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News