Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 18 Giugno - ore 17.56

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Meno caserma, più uomini sul territorio. I numeri dei reati lericini

La stazione dei carabinieri di Lerici 'sforbicia' l'orario di apertura per avere più militari a presidio del comune.

Case svaligiate dopo la spiaggia
Meno caserma, più uomini sul territorio. I numeri dei reati lericini

Golfo dei Poeti - Nuovo orario per la caserma dei carabinieri di Lerici, il cui orario di apertura al pubblico è stato ridotto dalla finestra 9.00-22.00 a quella 9.00-17.00. Una modifica che non ha mancato di allarmare parte della comunità, tant'è che i Comitati di frazione di Lerici e Pugliola già settimane fa si sono rivolti a Palazzo civico per chiedere lumi. Oggi il tema è stato affrontato in commissione capigruppo e il sindaco Leonardo Paoletti ha spiegato le ragioni della sforbiciata all'orario, ragioni ben delineate in una lettera inviata al primo cittadino dal comandate della Compagnia carabinieri di Sarzana, il capitano Federico Silvestri. Quel che si spiega nella missiva, in sostanza, è che accorciare l'apertura a pubblico della caserma consente di avere più uomini sul territorio. Due i militari impiegati ogni giorno per garantire il servizio 9.00-22.00; uno soltanto, con due ore di straordinario, quello necessario per l'orario 9.00-17.00. “L'obbiettivo – si legge nella comunicazione - è guadagnare un militare e riuscire a garantire un servizio esterno in più ottimizzando le risorse: meno uomini in ufficio e più pattuglie sul territorio. La logica è garantire un servizio migliore e più immediato per le emergenze: significa distinguere tra i bisogni del cittadino che necessitano di una risposta immediata e quelli che possono essere soddisfatti con minore urgenza”.

Inoltre, come spiegato dal sindaco in commissione – e come del resto illustrato dal comandante Silvestri nella lettera -, oggi non serve chiamare la caserma per fare una segnalazione, visto che c'è il numero unico 112, con tutti i suoi vantaggi, quali l'immediata localizzazione della chiamata, la registrazione della stessa e l'invio immediato della pattuglia più vicina. Il capitano Silvestri fa chiarezza anche con alcuni lampanti esempi, ad esempio quello dei furti in abitazione scoperti una volta tornati dalla spiaggia: “l'obbiettivo è garantire il maggior numero di pattuglie per provare a impedire i furti, piuttosto che il servizio 17.00-22.00 per andarli a denunciare”. Insomma, la scelta è quella di “una maggior proiezione esterna”, preziosa “soprattutto in un territorio così esteso”.

La commissione è stata anche occasione per fare il punto sui reati denunciati nel Lericino nei primi cinque mesi del 2019: 18 furti in abitazione (5 Lerici, 5 La Serra, 3 San Terenzo, 3 Pugliola, 1 Canarbino, 1 Tellaro); 5 furti in esercizi pubblici; 5 sequestri di stupefacenti di cui uno a carico di un minorenne; 3 furti su autovetture; 1 auto rubata; i ciclomotore rubato; un'imbarcazione rubata. “Sono numeri in calo rispetto al medesimo periodo del 2018”, ha puntualizzato il primo cittadino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia































La Piazza Sospesa sorgerà tra Via Diaz e il lungomare: vi piace il progetto?











Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News