Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 19 Ottobre - ore 14.14

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

La vespa killer è arrivata nel Golfo della Spezia

Segnalati esemplati sulle colline attorno a Lerici, a maggio era stata identificata a Vezzano Ligure. Micidiale per le api europee, la sua puntura è molto dolorosa per l'uomo. Ecco come riconoscerla e cosa fare se se ne trova una.

SECONdo CASO SPEZZINO NEL 2018
La vespa killer è arrivata nel Golfo della Spezia

Golfo dei Poeti - La temuta vespa velutina è arrivata sulle colline di Lerici. L'ufficio ambiente del Comune ha comunicato la segnalazione del calabrone asiatico, un efficiente predatore delle api europee la cui puntura può essere potenzialmente pericolosa anche per l'uomo. La presenza della vespa velutina, in Liguria, ha causato perdite di alveari in alcune zone del Ponente ligure, ed è probabile la sua diffusione nel resto della regione.
E' la seconda segnalazione di quest'anno. Il 29 maggio scorso due esemplari adulti sono stati trovati all'interno di una delle sessanta trappole disseminate per tenere sott'occhio la diffusione di questo calabrone. La trappola che ha dato esito positivo era posizionata al confine tra il comune capoluogo e quello di Vezzano Ligure, in una zona collinare. Più di 200 individui di vespa velutina sono stati ormai catturati in Liguria, in particolare nelle località di Olivetta San Michele, Sanremo, Ventimiglia, Dolcedo e Bordighera, mentre alcuni nidi primari sono stati individuati e rimossi a Calvo, Imperia e Sanremo.

Come riconoscerla.
La Vespa velutina è caratterizzata da un torace di colore bruno molto scuro, tendente al nero. I primi tre segmenti (tergiti) addominali sono di colore bruno scuro con il margine posteriore di colore giallo o giallo-rossastro, il quarto è quasi interamente di colore giallo-rossastro, con l’estremità dell’addome bruno-rossastra. Le zampe sono scure, tranne le estremità (tarsi) di colore giallo, da cui il nome volgare Calabrone a zampe gialle. La parte frontale della testa è di colore giallo aranciato e le antenne sono di colore nero nella parte superiore e bruno in quella inferiore. La dimensione delle operaie varia tra 19-30 mm di lunghezza, con un'apertura alare compresa tra 37-50 mm.

Per non confondersi.
In Italia sono presenti 23 specie di vespe sociali e un’ampia varietà di altri insetti. Spesso le loro livree o il loro ronzio possono ingannare un osservatore non esperto. Uno dei casi più frequenti è la confusione di Megascolia maculata flavifrons (Fabricius, 1775) con Vespa velutina. Le Megascolie sono insetti dell’ordine degli Imenotteri, il quale comprende specie spesso grosse e robuste, vivacemente colorate. Le femmine danno la caccia alle grosse larve melolontoidi dei Coleotteri Scarabeidi, per raggiungere le quali si interrano spesso di parecchie decine di centimetri. Dopo aver paralizzato le loro vittime con l’aculeo, vi depongono sopra un uovo. La larva di Megascolia che si genererà si nutrirà del malcapitato Coleottero, conducendolo a morte. Questa specie è molto comune e ricerca le sue vittime preferite (le larve dell’altrettanto grosso scarabeide Oryctes nasicornis L.) in particolare nelle ceppaie marcescenti.
Questi insetti non vivono in colonie e si osservano aggregazioni temporanee solo al momento della ricerca di larve da parte delle femmine o durante la nascita dei nuovi individui. Le Megascolie, pur facenti parte della famiglia dei Vespoidei, sono sostanzialmente insetti innocui, possono pungere l’uomo se afferrati con le mani. Si tratta di insetti nel complesso utili, talvolta utilizzati in prove di lotta biologica contro Scarabeidi dannosi. Sopprimere individui di questa specie è un intervento non solo inutile, ma anche dannoso per la biodiversità.

Cosa fare in caso di avvistamento.
Regione Liguria ha predisposto una campagna di sensibilizzazione attraverso il progetto europeo Life stop Vespa, attivando un numero verde (800 445 445) e un indirizzo mail (vespavelutina@regione.liguria.it) per le segnalazioni da parte dei cittadini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Vespa velutina, la campagna


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News