Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 30 Novembre - ore 15.00

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Imbarcazione si ribalta a Porto Venere, salvati i quattro occupanti

Intervento congiunto di Guardia Costiera, Vigili del Fuoco e 118 nei pressi della Grotta Byron. I turisti che erano a bordo stanno bene.

scongiurata fuoriuscita di carburante
Imbarcazione si ribalta a Porto Venere, salvati i quattro occupanti

Golfo dei Poeti - Intervento impegnativo intorno alle 13 di oggi per il personale della Guardia Costiera e dei Vigili del Fuoco della Spezia che hanno soccorso gli occupanti di un'imbarcazione di circa 7 metri ribaltatasi nello specchio d'acqua antistante la Grotta Byron di Porto Venere. Il motoscafo, un open che era stato preso a noleggio da quattro turisti toscani - subito recuperati da un diportista che si trovava nelle vicinanze - si è ribaltato per cause ancora da accertare.

Giunta in zona, la Motovedetta della Guardia Costiera ha provveduto a recuperare i quattro malcapitati e a trasferirli presso il vicino approdo di Porto Venere, dove su richiesta della sala operativa del Comando di Largo Fiorillo è giunta una ambulanza del 118 per assistere una delle persone colta da malore, assistita sul posto senza bisogno di trasferimento in ospedale.

Intanto è stata dirottata in zona anche la motovedetta di polizia marittima CP 2094, già impegnata in mare per verificare una concomitante segnalazione, la quale verificava l’assenza di sversamenti in mare nella zona dove si era verificato il semiaffondamento del natante. Il personale dei Vigili del Fuoco - presente con gommone e moto d'acqua - ha quindi provveduto a trasferire in sicurezza l’unità in questione presso Porto Venere dove il personale del locale Ufficio Marittima della Guardia Costiera ha coordinato le operazioni di alaggio e messa in sicurezza dell’unità.

Le operazioni di alaggio e recupero dell’unità, rese difficoltose dal basso fondale, si sono concluse intorno alle ore 16.00 permettendo di evitare - anche grazie alla ormai collaudata sinergia degli enti intervenuti - la fuoriuscita di carburante che avrebbe potuto provocare ben più gravi conseguenze all’habitat marino e costiero.
Le ragioni dell’improvviso semiaffondamento saranno oggetto di accertamenti da parte della Guardia Costiera, al fine di ricostruire l’esatta dinamica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

L'arrivo a Porto Venere
L'arrivo a Porto Venere


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News