Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 26 Settembre - ore 14.12

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Cucciolo di gabbiano intrappolato, lo salva un milite della Pubblica assistenza

Cucciolo di gabbiano intrappolato, lo salva un milite della Pubblica assistenza

Golfo dei Poeti - "Una tranquilla gita in barca con la famiglia in una giornata di luglio. L’ancora è alla fonda nelle acque del canale di Portovenere. Alessandro, volontario soccorritore di lungo corso, ha appena spento il motore pronto a godersi la brezza di mare e il sole ancora caldo che volge verso ponente. Qualcosa di diverso dal solito cattura la sua attenzione: tra i vivai dei muscoli poco distanti dalla barca, un cucciolo di gabbiano in difficoltà". Si apre così il racconto della Pubblica assistenza di Vezzano, una storia di attenzione e cura per gli animali.
"Il piccolo annaspa - continuano dalla Pa -, non riesce a tenere la testa fuori dall’acqua, è in difficoltà. Qualcosa non va, ma neanche il tempo di pensarlo e il cucciolo si trovava già tra le braccia di Alessandro che a nuoto ha raggiunto il piccolo in difficoltà. Non semplice portarlo al sicuro sulla barca, il cucciolo annaspa tra i vivai ma in breve capisce che c’è qualcuno in suo soccorso. Ed ecco che viene issato sul salvagente per poi a nuoto essere trasferito verso la barca. Il movimento anomalo tra le acque del vivaio attira l’attenzione di un muscolaio intento a sistemare la sua preziosa coltivazione; ed ecco che si avvicina alla barca per prestare anch’egli il suo aiuto".
Il cucciolo è al sicuro, ma ha un amo da pesca incastrato nel becco, un pezzo di lenza collegato ad un secondo amo che ha trafitto una zampa. "Necessita di cure, non può essere lasciato nel suo ambiente naturale perché non è più in grado di nuotare ne di volare. Parte la richiesta di soccorso al 1530, che trasferisce la telefonata all’ente LIPU che si accorda con Alessandro per il trasferimento del cucciolo alla banchina del Fezzano, dove ad attendere l’imbarcazione si è recata una volontaria che si occuperà delle cure del cucciolo. Dopo le cure del veterinario che ha liberato il becco e la zampa del piccolo, il gabbiano è stato messo al sicuro per un periodo di osservazione. Presto potrà tornare a volare e crescere nella sua casa di mare". Un lieto fine non scontato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia






FOTOGALLERY




















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News