Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 06 Aprile - ore 22.10

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Commerciante truffata a Lerici, i carabinieri stanano la gang

la storia
Commerciante truffata a Lerici, i carabinieri stanano la gang

Golfo dei Poeti - I Carabinieri di Lerici, a conclusione di una complessa indagine con analisi telefoniche e dei conti correnti, sono riusciti ad identificare e denunciare all'autorità giudiziaria della Spezia cinque persone, tra le quali una donna. Il gruppo è ritenuto responsabile di una truffa con il sistema del finto pagamento sul bancomat postepay, tipologia di reato di cui si era occupata anche la trasmissione Striscia la Notizia mostrando alcuni filmati esplicativi.
La vittima, una commerciante 60enne di Lerici, si è rivolta ai Carabinieri quando ha scoperto di essere finita in un astuto raggiro. Con un sito internet aveva pubblicizzato, per il periodo estivo, l'affitto del suo appartamento ubicato in quel comune; a quel punto era stata contattata da una donna che si diceva interessata alla locazione e che voleva subito versare l'acconto per bloccare l'abitazione.
La truffatrice, per fare ciò, accampando una serie di scuse per non poter fare bonifici, diceva alla proprietaria che avrebbe versato la caparra di mille euro direttamente dalla propria postepay al conto corrente della vittima che, da parte sua, doveva semplicemente autorizzare il versamento recandosi ad uno sportello bancomat. Convinta la locatrice, a quel punto, la guidava telefonicamente a compiere una serie di passaggi e operazioni con la propria carta bancomat, facendole credere di ricevere il pagamento della caparra da parte dei presunti affittuari ma nella realtà, al contrario, le faceva ricaricare una delle postepay in uso ai malviventi per un importo di duemilacinquecento euro.
Nel corso delle indagini i militari hanno accertato che i denunciati avevano già attuato altre truffe utilizzando la medesima tecnica in altre regioni.
I carabinieri con i tabulati e l'acquisizione di registrazioni video del prelievo, tabulati e movimenti di denaro sui conti correnti, hanno scoperto che i malviventi avevano colpito con alcune semplici telefonate, da città a centinaia di chilometri di distanza da Lerici, coordinandosi per i loro raggiri solo telefonicamente, ognuno con il proprio ruolo ben definito.
La donna chiamava le vittime parlando un buon italiano, tale da dare l'impressione di una estrazione sociale elevata e rassicurante per i futuri truffati, un uomo acquistava una serie di schede telefoniche intestandosele e poi distribuendole per rendere difficoltose le eventuali indagini. Un altro uomo apriva conti correnti intestandosi le postepay , un altro uomo usava materialmente la postepay ritirando il denaro e occupandosi poi della distribuzione del malloppo tra i complici.
“I Carabinieri - si legge in una nota - richiamano l'attenzione dei cittadini a non accettare mai da sconosciuti questi tipi di operazione l'utilizzo dell'opzione dei bancomat "ricaricapostepay" consente di ricaricare una postepay, non di ricevere un pagamento. I truffatori, che a vario titolo hanno partecipato all'azione criminosa facendosi accreditare l'importo sulla loro postepay intascando illecitamente il denaro, dovranno rispondere del reato di truffa con la specifica aggravante di averla perpetrata in danno di una categoria vulnerabile pertanto meno abile nel gestire alcuni strumenti tecnologici. L'A.&. stabilirà se contestare il mero concorso nel reato o se ritenere i cinque soggetti componenti di uno stabile sodalizio criminoso, vista l'abitualità con cui hanno commesso i reati contestati:- erano soggetti già noti alle forze dell'ordine e già denunciati. La denuncia dei carabinieri della Stazione di Lerici si va ad aggiungere alla loro già corposa pagella”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News