Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 23 Novembre - ore 23.20

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Castellana e Muzzerone, le violazioni: serata a lume di candela e camper ovunque

Comportamenti rischiosi dalle alture all'isola Palmaria. A vegliare su questi luoghi anche le Gev che fanno un bilancio dell'estate tra episodi a rischio incendio e campeggiatori abusivi qua e là.

comportamenti scorretti
Castellana e Muzzerone, le violazioni: serata a lume di candela e camper ovunque

Golfo dei Poeti - A lume di candela con vista golfo dalle alture alla Castellana. Uno spettacolo irrepetibile, meraviglioso, che riempie gli occhi e la mente di splendidi pensieri. Peccato che si tratti di un'idea suggestiva quanto illegale. E lo sa bene una coppia di ragazze pizzicata quest'estate dalle Guardie ecologiche volontarie chiamate, dal Comune di Porto Venere, nella veglia dei territori assieme ai maxi dispiegamenti delle forze dell'ordine in un periodo estivo davvero particolare e in tempi di Covid-19.
Se sul Muzzerone il pericolo assembramenti è davvero limitato sul rischio incendi non si può dire la stessa cosa. Ed è proprio nel corso di una serie di monitoraggi che le Gev hanno trovato le due ragazze che non erano a campeggiare. Una candela accesa in mezzo al verde rappresenta un rischio. La serata delle due giovani è finita senza il lume.
Se questo è tra gli interventi più curiosi degli ultimi mesi, il servizio di monitoraggio delle Gev non è finito qui. Giusto nella notte tra venerdì e sabato, in diverse zone tra il Muzzerone e la Castellana dove vige il divieto di camping, con l'allerta arancione sempre più vicina, hanno trovato nove caravan. A bordo viaggiavano turisti tedeschi, spagnoli e svizzeri per un totale di venticinque persone. Un nutrito gruppo di viaggiatori che è stato fatto allontanare perché in un'area non attrezzata e consentita stavano allestendo un campo, dove avrebbero pernottato, con tanto di fornelletti. Una situazione che avrebbe fatto tornare lo spettro del rischio incendi nonché quello che si sarebbe venuto a creare con il maltempo alle porte. I turisti non hanno battuto ciglio e hanno lasciato l'area più pulita di come l'hanno trovata.
Ma è sull'Isola Palmaria che non si può dire la stessa cosa. Sempre le Guardie ecologiche volontarie hanno proceduto in diverse occasioni con una serie di sanzioni per alcuni campeggiatori abusivi. La zona dove si è maggiormente concentrata il comportamento è quella del Pozzale.
Dalle Gev spiegano: "Al di là di un verbale fatto nella zona del Carlo Alberto e per un cane che circolava libero in spiaggia, nell'area dal Terrizzo fino alla punta che si affaccia a San Pietro è filato tutto liscio. Il problema si era presentato spesso al Pozzale dove si sono concentrati campeggi abusivi con materassi, quasi come fosse un appartamento a cielo aperto".

(foto: repertorio)


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News