Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 17 Ottobre - ore 18.39

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Caicco affonda in porto, recuperato in poche ore

Il "Nahuelhuapi" si è posato sul fondale alla Marina del Fezzano forse a causa di una presa d'acqua malfunzionante. Riportato a galla, ora sarà curato presso la darsena di Pagliari.

UN 16 metri BIALBERO
Caicco affonda in porto, recuperato in poche ore

Golfo dei Poeti - Hanno lavorato con la massima cura e delicatezza per recuperare i 16 metri tutti di legno della Nahuelhuapi. Una giornata di lavoro finita quando lo scafo del bellissimo caicco è tornato in superficie alla Marina del Fezzano, sul cui fondale si era adagiato ieri. La causa dell'affondamento, avvenuto mentre l'imbarcazione era regolarmente ancorata al suo posto barca, forse il malfunzionamento di una presa a mare situata nella toilette di bordo. Il salvataggio del bialbero è stato particolarmente complesso vista la necessità di tutelare l'ambiente marino. C'era infatti del gasolio nelle casse dell’unità, per cui le operazioni sono state coordinate dalla Capitaneria di porto della Spezia e seguite in loco dall’Ufficio locale marittimo di Porto Venere.

Due le ditte spezzine incaricate dal privato – un professionista di Parma - con immediatezza: la Sub Mariner e la Sepor. La prima si è occupata del recupero in sicurezza dell’imbarcazione mentre la seconda degli aspetti di tutela ambientale, circoscrivendo il natante con barriere di contenimento e panne idrorepellenti assorbenti e bonificando poi lo specchio acqueo interessato da una modesta fuoriuscita di gasolio. Complesso l’intervento considerati gli esigui spazi in cui operare, le dimensioni e le particolari caratteristiche costruttive dell’unità.

La Nahuelhuapi è stata rimessa in galleggiamento, poi rimorchiata e alata in sicurezza presso la Darsena Pagliari. La Guardia Costiera raccomanda, prima di ogni uscita in mare e al rientro in porto, di verificare bene sempre lo stato di efficienza della propria imbarcazione, dell'apparato motore e, in particolare, prima di lasciare l’unità all’ormeggio “incustodita” di controllare che siano chiuse le valvole delle prese a mare, la portelleria stagna, gli oblò, i boccaporti e tutte le potenziali vie d’acqua indesiderate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Il recupero della "Nahuelhuapi"


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News