Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 24 Settembre - ore 15.22

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Blitz nella spiaggia dietro il Castello di Lerici, deferiti in quindici

Operazione congiunta di Guardia Costiera, Polizia Locale e Carabinieri per far rispettare ordinanza che vieta l'accesso alla spiaggia per questioni di sicurezza.

alcuni sono minorenni
Blitz nella spiaggia dietro il Castello di Lerici, deferiti in quindici

Golfo dei Poeti - Questa volta cala la mano pesante delle sanzioni per convincere le persone ad abbandonare le spiagge di San Giorgio. Le tre piccole cale dietro il castello di Lerici, un paradiso di mare cristallino con una vista spettacolare sulla fortificazione che domina il borgo da secoli. Un paradiso che può diventare facilmente un inferno: a monte dei lidi ci sono tonnellate di rocce e terra che rischiano di franare proprio sugli eventuali bagnanti. Per questo l'accesso è vietato da anni. Un divieto puntualmente disatteso, soprattutto dai più giovani che riescono agevolmente a scavalcare ringhiere e transenne, si muovono sul bagnasciuga con agilità e scelgono quindi dove stendere l'asciugamano.
Ieri però un vero e proprio salto di qualità nella repressione del fenomeno. In campo carabinieri, polizia locale e guardia costiera di Lerici in un blitz congiunto in cui sono stati impegnati dodici uomini. Una manovra a tenaglia: due militari a bordo del gommone GC B92 della Guardia Costiera e il resto del personale a terra distribuito tra la zona di Maralunga e quella presso il varco di accesso nei pressi dello stabilimento balneare "Ciccillo a mare".
L’operazione ha portato all’identificazione di quindici persone, perlopiù giovanissimi, di cui cinque minorenni, che saranno deferite rispettivamente alla Procura della Spezia e alla Procura della Repubblica presso il tribunale per i minorenni di Genova per la violazione dell'ordinanza di interdizione. Rischiano l’arresto fino a tre mesi o un’ammenda fino a 206 euro. I cartelli che segnalavano il divieto di ingresso erano peraltro stati staccati e saranno ripristinati. Già in diverse occasioni la guardia costiera aveva fatto capolino dal mare per disperdere i bagnanti dalle pericolose spiagge, senza mai riuscire ad estirpare il problema.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




FOTOGALLERY






















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News